Chiedo scusa ma ti racconto – poesia per #GiulioRegeni

Chiedo scusa ma ti racconto,
quando la rabbia è al tramonto.
Tu sognavi un miglior Mondo,
che ti vuole mettere in sottofondo.

Sana e brillante la tua mente,
cuore colmo di esperienze,
giù il cappello allo studente
che scruta mondi e credenze.

Fuoco e fiamme in Medio Oriente,
tornano divise di generali armati.
Caos Egitto sotto la tua lente,
come cambiano i sindacati?

Vorrei non scrivere ciò che è stato,
il tuo corpo ucciso e torturato.
Non riesco a immaginare cos’hai provato.
Vorrei capire perché, chi l’ha ordinato?

Riconosco solo la punta del naso”,
Parola di mamma che scoperchia un vaso.
Verità. Ma quando?
Regeni Giulio, Dottorando.

Commenta con il tuo account Facebook

About Mattia Maestri

Classe 1987, bresciano. Laureato magistrale nel 2015 con un tesi in sociologia della criminalità organizzata, precisamente su "mafia, politica e giustizia", con l'analisi del processo Andreotti.. Sono ricercatore presso l'Osservatorio CROSS e porto avanti percorsi educativi nelle scuole. Faccio parte di Stampo Antimafioso, Unilibera e da poco sono blogger di Qualcosa di Sinistra.

Check Also

Una figurina

Una figurina. Conoscete la collezione Calciatori, popolare serie di album di figurine, creata nel 1960 …

3 comments

  1. ……..Bella…………………R . I . P……………….vittima innocente….!!!!

Lascia un commento