Che brutta fine #Santoro, foglia di fico della Rai renziana

Il figliol prodigo è tornato, con grande letizia (si fa per dire) del padre. Stiamo parlando di Michele Santoro, che torna in Rai con un “nuovo” programma che andrà in onda ogni due mesi in prima serata su Rai2. La creatività e la fantasia vengono riassunte tutte nel nome, “Italia“, ispirato, dicono dalla regia, al dirigibile col quale il generale Umberto Nobile si proponeva per la prima volta di volare fino al Polo Nord nel 1928. Tutto molto bello, se non fosse che quel dirigibile, varato nell’aprile di quell’anno, si schiantò al suo arrivo il 25 maggio: dei 16 dell’equipaggio, 6 rimasero intrappolati nell’involucro del mezzo e di loro non si è saputo più nulla.

Ecco, si parte da qui per constatare la tragica fine di Santoro, un tempo capopopolo televisivo del fronte antiberlusconiano e oggi foglia di fico della Rai renziana: nel caso non si fosse capito, con un contentino televisivo a lui e a Giulia Innocenzi ora i vertici dell’azienda possono sbandierare tranquillamente che a luglio non vi è stata alcuna riedizione dell’editto bulgaro e che questa Rai è la patria del pluralismo. E lo stesso Santoro, che di recente naviga in cieli non meno turbolenti dell’Italia a cui si è ispirato, a quanto pare si trova bene in questa nuova veste e rilancia il messaggio sostenendo che “chi parla di nuovi editti bulgari dice enormi sciocchezze ed applica al presente schemi che appartengono ad un passato irripetibile“.

Lasciando perdere la valutazione non suffragata da alcun fatto, sarebbe utile che “il figlio RAI”, come si è definito lui, capisse di essere oramai a fine carriera e ne traesse le debite conclusioni, anziché annaspare in un mondo, l’innovazione televisiva, che non gli appartiene più da tempo e che, giustamente, merita di restare in quelle trenta pagine dell’enciclopedia della televisione di Aldo Grasso. Inutile aggiungere la 31° con il resoconto dello schianto di un dirigibile, guasterebbe l’intera carriera.

Anche perché la missione dichiarata (riuscire a tracciare nella tv italiana un linguaggio che ora non c’è) risulta davvero comica di fronte a un format visto e rivisto, che oramai ha fatto il suo tempo e che rischia di far fare a “Italia” la stessa fine di “Politics” e di altre amene “novità” che il servizio pubblico ci sta propinando con l’unica conseguenza di far registrare ascolti record alla concorrenza.

Che dire, ci si augura che “Italia” non si schianti, non tanto per il capitano, ma per il resto dell’equipaggio. Sia ben chiaro, però, che non basta un Santoro per fare la libertà di informazione in Rai.

Commenta con il tuo account Facebook

About Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

Check Also

Quanto avremmo bisogno oggi di #Troisi

Qualche anno fa la sua spalla storica, Lello Arena, disse che per ridare speranza all’Italia …

53 comments

  1. Scusate una cosa, si belle le metafore con il dirigibile, la carriera di Santoro e tutto quanto, però non è un po’ eccessivo giudicare un programma che dev’essere ancora mandato in onda?
    Anch’io sono perplesso di fronte a questa scelta però prima di criticare qualcosa aspetto prima di conoscerla un po’ meglio, non credete?

    • Ci è bastata la conferenza stampa di oggi. ;)
      PF

    • Beati voi che vi accontentate di questo allora.

    • Simone Violi Di fronte a una bugia (l’unico editto bulgaro è quello che ho subito io), francamente ci basta e avanza. ;)
      PF

    • A me non sembra sufficiente a bollare un programma che ancora non s’è visto come brutto (o fazioso, in questo caso qualsiasi aggettivo si adatta alla scopo), poi come ho detto anch’io nutro poco fiducia nel suo nuovo programma ma almeno aspetto prima di vederlo…

    • Simone Violi e chi ha detto che è brutto o fazioso? Abbiamo detto che è funzionale a una strategia ben chiara dei vertici della RAI (e ci siamo augurati che non faccia la fine del dirigibile a cui dice di ispirarsi). Abbiamo giudicato l’enorme balla detta da Santoro che l’unico editto bulgaro è quello che ha subito lui. ;) Oltre a dare una valutazione sul personaggio, non sul programma in sè.
      PF

    • Daniele Luttazzi che fine ha fatto..?

    • io mi aspetto un Santoro che. dopo aver resuscitato/riabilitato il Berlu, incenserà il Renzi. altrimenti non avrebbe mai accettato una prima serata su Rai2 bensi un’emittente alternativa piu “democratica” e senza censure di regime

  2. Ma tifate per salvini per di maio o per ingroia?

    • Lei che tifa Milan per Berlusconi? ;)
      PF

    • Io tifo Milan da 45 anni e forse più, faccia un po lei

    • Berlusconi lo ha mandato al potere lei, Bertinotti,vendola e turigliatto,ora vi preparate a mandare l’insetto,questo sempre per fare dispetto alle vostre mogli

    • Fernando Intrieri Tutta questa sicumera su chi ha mandato al governo chi mi fa alquanto ridere. In ogni caso, se fosse un nostro lettore, saprebbe che non siamo della banda che ha citato. Non solo: sono francamente troppo giovane per aver mandato al governo un signore contro cui ho votato (votando PD) la prima volta nel 2008. Come ben capisce, ha detto una gran cavolata. Detto questo, consiglio maggior prudenza quando si commentano storie altrui: denigrare chi scrive qualcosa senza entrarvi nel merito è tipico di una certa cultura fascista, ben esemplificata in un resoconto stenografico di un discorso di Gramsci alla Camera, preso di mira dai fascisti. Se lo legga: lo troverà illuminante. ;)
      PF

    • Il risultato sarà comunque quello,fra 6 mesi ci troveremo l’insetto al governo (incredibile) allora la sinistra antagonista esulterà,perché potrà continuare a svolgere il suo lavoro che consiste nell’inutile e ozioso ruolo di disimpegno e comunque per essere precisi Berlusconi lo ha evocato lei.

    • L’insetto (come lo chiama costui) lo troveremo al governo perché la “sinistra” ha smesso di essere SINISTRA.

    • Preferirei il lei,per civiltà ed educazione

    • Mario Des mi fa piacere,il marito si taglia i zibbidei per far dispetto alla moglie ,le vota un destroso per far dispetto alla sinistra,ma mi faccia il piacere.

  3. che poveraccio….un’altro BENIGNI!!!

  4. Mi chiedo cosa avete di sinistra voi, mi sembra di vedere i post di Salvini e grillo.

    • Molto più di lei, che commenta senza cognizione di causa gli articoli, né ha visto quelli precedenti. ;)
      PF

    • Qualcosa di Sinistra Visto che io sono di sinistra, i vostri articoli li leggo tutti, ma se mi permettete esprimo il mio parere.

    • Condivido e sottoscrivo il pensiero del sig.Salomoni voi di sinistra ? Siete dei pentastellati camuffati!! Ed io vi leggo sempre perché sono uno di “sinistra” ma quella vera non camuffata!!!!!!

    • Francesco Ugolini Si contraddice da solo: se ci legge sempre, non può affermare una cosa del genere. La sfido a trovare articoli filo-grillini. Non ne troverà nemmeno filo-altri partiti, perché abbiamo questo vizio di non ragionare a seconda di quel che ci viene dettato dal capo-partito di turno. Tutto questo lo saprebbe se lei fosse un nostro lettore. Ma non lo è. ;)
      PF

    • Tanto per chiarirsi voi come fate a sapere se vi leggo sì o no se vi dico che vi leggo lo dico perché lo faccio ho 65 anni e non prendo per il culo nessuno tantomeno chi ha le mie idee sinistroide non certo voi ripeto siete dei pentastellati camuffati fatevene una ragione !!! Forse non lo sapete ma lo siete!!!!

    • Ed io non voto PD e voto “no” al referendum !!!!!!!!ma SEL!!!!

    • Oddio pentastellati camuffati….se leggeste come si deve non scrivereste certe stupidaggini….povera Italia….

    • Al Sig Paolo Salomoni bisognerebbe amputargliil braccio se solo lo si scorgesse pugno chiuso!

    • Siete la solita sinistra parolaia,del disimpegno,del tanto peggio tanto meglio bertinottiano,antagonista che non vuole misurarsi con il governare,che ha sempre ragione perchè non decide.

    • nessuno invece pensa che esiste gente che non indossa casacche ma esprime il proprio libero giudizio ?

    • Matteo Melfi Guardi che il ventennio e’ passato da un pezzo. Io la sinistra (vera) l’ho vissuta e la conosco.

  5. Anche io dico, vediamo come andrà a finire. Purtroppo, lo so, “siamo alla frutta”; ma io rimango sempre del parere vedere per credere.

  6. Ma voi che criticate questa pagina, che è sempre alla ricerca reale di qualcosa di sinistra, vi chiedo: cosa ha di sinistra questo governo?

  7. Scusate ma come fate ad accusare QdS di essere un sito di pentastellati camuffati quando proprio ieri qui ho letto un articolo intitolato: “Basta un sì e si consegna il Paese a Grillo” (o qualcosa di simile, ma il senso è quello)? C’è qualquadra che non cosa.

    • Eh, sai Angelica, uno passa di qui per caso, trova una critica alle parole di Santoro che negano nuovi editti bulgari e automaticamente sei accusato (non si sa bene perché poi) di essere grillino… domani saremo piddini e dopodomani chissà… vuol dire che facciamo bene il nostro lavoro :)
      PF

  8. Il pezzo di merda che il giorno prima delle ultime votazioni politiche ha spianato la stra a Berlusconi!,

Lascia un commento