#StopOmofobia!

Sentinelle in Piedi è una resistenza formata da persone che vegliano su quanto accade nella società denunciando ogni occasione in cui si cerca di distruggere l’uomo e la civiltà”. È quello che si legge sul sito delle Sentinelle in Piedi. Ho cercato di capire se fosse una barzelletta. Però non c’erano tracce di risate. L’ho riletto e, no, non era una barzelletta.

Le Sentinelle in Piedi basano le loro convinzioni sui valori cattolici, e sono contro le unioni civili, contro l’adozione di bambini da parte delle coppie omosessuali, e in difesa della famiglia tradizionale. Valori cattolici. Curioso. Certo, io ammetto di non essere ferratissimo sui valori cattolici. Però quello che le Sentinelle dicono è in netto contrasto con l’essenza di quei valori e di ciò che essi rappresentano.

Ricordo ancora ciò che mi insegnavano al catechismo, una storia, una religione fatta di speranza, di amore verso il prossimo, di fratellanza, di ‘comunione’. Quest’ultimo, un concetto quanto mai inestimabile, anche e soprattutto al di là della religione. Un concetto puro, fondamentale nella costituzione di una società più giusta che guardi al rispetto del prossimo come a un obiettivo imprescindibile. Che muova verso la creazione di rapporti di comunicazione tra le persone, tra il popolo. Che crei appartenenza, nei problemi come nel benessere. Tutto questo è ’comunione’. Un concetto che nella religione cattolica assume anche un significato più ‘alto’. Ma il cui valore sembra essersi perso nei corridoi della mente di queste persone che, assumendosi il compito di difendere tali valori, sono solo l’espressione di una paura senza senso.

Senza senso. Come le motivazioni che portano in difesa della famiglia tradizionale. Ad esempio, quella secondo cui ‘un bambino ha bisogno di una madre e di un padre’. Un bambino ha solo bisogno di amore. E non venitemi a dire che i figli delle coppie gay crescono con dei traumi. Perché conosco tanti bambini che hanno subito dei traumi. E facevano parte delle cosiddette famiglie ‘tradizionali’.

Altra motivazione: ‘da una coppia gay nasceranno figli gay’. È un po’ come dire che da genitori intelligenti nascano figli intelligenti. Sono sicuro che, nella maggior parte dei casi, i genitori di chi fa queste affermazioni sono intelligenti. Quindi c’è qualcosa che non torna.

Poi c’è la motivazione più meschina. ‘Ormai tutti si possono sposare con tutti, manca solo che da domani sia possibile il matrimonio con un maiale o un gatto!’ Si arriva a paragonare un uomo ad un maiale. Non c’è bisogno di ulteriori parole.

Visto che nella descrizione del sito le Sentinelle in Piedi dicono di vegliare sulla società, denunciando le occasioni in cui si cerca di distruggere la civiltà, ora la faccio io, una lezione di civiltà, al grido di #StopOmofobia:

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed uguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”.                                                                                                                                                                                                                                                                           Articolo 1 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Commenta con il tuo account Facebook

About Antonino Roseto

Check Also

#Europee, la colpa è soprattutto nostra

È una fredda mattina di un fine maggio autunnale. Suona la sveglia, come ogni giorno …

Lascia un commento