Paola #Severino a palazzo Chigi, ma come legale dell’#ILVA

Paola Severino, ex Ministro della Giustizia per il governo Monti, era presente ieri alla riunione sull’ILVA che si è svolta a Palazzo Chigi in qualità di legale dell’azienda commissariata.

Fu proprio durante il governo Monti che scoppiò il caso Taranto e vennero emanati i vari decreti salva-ILVA e il primo portava la firma proprio di Paola Severino.

Tecnicamente va tutto benissimo, anzi dopo le proteste di Bonelli i portavoce dell’ex Ministro hanno subito chiarito che non è l’avvocato dei Riva, ma il consulente legale del commissario straordinario Bondi. Per fortuna! Scommetto che l’intellighenzia d’Italia (specialmente quella fatta di cretini, quelli che non ci guadagnano mai niente a difendere i potenti) era già pronta a prenderne le difese.

Va detto che però sono proprio bravi questi tecnici: prima scrivono i decreti, poi si nominano tra loro commissari e consulenti e si riuniscono di nuovo per decidere della stessa identica cosa per cui da ministri avevano firmato il decreto. Poi dicono che non s’è fatta la spending review: in Italia lavora sempre una decina di persone.

Comunque ci tengo a dire a Paola Severino e ai suoi portavoce che non c’è pericolo che protesti qualcun altro oltre a Bonelli, specialmente tra gli attuali parlamentari: sono certa infatti che non ci sarà mai ragione per pensare che qualcuno del governo di cui è stata Guardasigilli operasse segretamente, e magari in pieno conflitto d’interesse, in favore degli operai.

Commenta con il tuo account Facebook

About Laura Bonaventura

"Non comanderò, né sarò comandato"

Check Also

Una carezza non cancella la notte della Diaz

Gentile Vincenzo Canterini, le scrivo in risposta alla sua lettera pubblicata su “Il Tempo”  dopo …

Lascia un commento