#Renzi, altri 30 milioni di tagli all’#università

Buone notizie per Pasqua: nel DL IRPEF del governo, sbandierato come una rivoluzione, l’antico vizio di tagliare indiscriminatamente all’università (pubblica si intende) si conferma come l’unica linea di continuità dei governi di centrosinistra, centrodestra e di larghe intese degli ultimi 10 anni.

Quando ieri il coordinamento universitario Link e l’Associazione dottorandi e dottori di ricerca italiani (Adi) hanno denunciato che all’articolo 50 comma 6 del Dl compare un taglio di 30 milioni per il 2014 e 45 l’anno a partire dal 2015 al Fondo di finanziamento ordinario delle università (Ffo), la reazione del ministro Stefania Giannini, che il giorno prima aveva esultato per l’assenza di tagli, è stata un imbarazzante silenzio. 

Oggi però su Repubblica il ministro ha dovuto ammettere la “sforbiciata” (la chiamano così), ma assicura che non sono tagli, bensì semplici “accantonamenti necessari per motivi di contabilità“. D’altronde “a tutti i ministeri sono stati chiesti sacrifici”, quindi “per ragioni di copertura finanziaria abbiamo dovuto mettere quella voce a bilancio”. E comunque viale Trastevere è “al lavoro per trovare all’interno del nostro ministero il risparmio che ci consentirà di non toccare il Fondo ordinario”. 

Chi vivrà, vedrà. La morale è che si continua a tagliare all’università. Altro che svolta buona e verso cambiato: siamo sempre lì, aggrappati a una politica sull’istruzione di destra, classista e reazionaria. Con buona pace del pupo fiorentino e sodali.

Commenta con il tuo account Facebook

About Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

Check Also

La #Sinistra che non c’è

Noi giovani viviamo con nostalgia un passato che molti di noi non hanno vissuto. Eppure …

Lascia un commento