matteo renzi

Se #Renzi non ha già rispettato 5 scadenze su 6

Volete davvero sapere se Matteo Renzi sta rispettando i tempi da lui annunciati? La risposta è semplice: no. E non lo diciamo perché siamo i soliti di sinistra rancorosi, ma semplicemente perché parlano da soli i countdown di Valigia Blu (da sempre schierato ventre a terra con il pupo fiorentino) che furono attivati appena il governo ha incassato la fiducia, un mese fa.

Su sei delle promesse arrivate a scadenza, cinque non sono stata rispettate: l’unica tempistica rispettata è stata la non troppo impegnativa presentazione del Jobs Act (dove Jobs non è un acronimo, come ha detto l’ex-sindaco di Firenze davanti a un Obama sbigottito in conferenza stampa, e soprattutto negli USA si mette sempre al singolare, mai al plurale).

Entro marzo era stata annunciata la riforma del lavoro: mancano tre giorni e per ora si sta discutendo ancora dei contenuti del ddl. Figuriamoci quando arriverà l’approvazione. E la legge elettorale prima entro gennaio, poi entro febbraio, dopo ancora entro marzo? Chissà se arriverà entro aprile (magari migliorata, visto che ora, così com’è, è incostituzionale).

Vent’anni fa Berlusconi vinceva le elezioni: non sentivamo certo la mancanza di un emule con la metà dei suoi anni, collocato per giunta a Sinistra. Perché di questo si tratta, nient’altro.

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

Lascia un Commento