#iLive, sostieni la ricerca sui tumori con un #libro

AGGIORNAMENTO 31 agosto 2014

E’ stato fondato un comitato per la raccolta fondi. 

L’unico modo per sostenere il progetto è tramite il conto (Banca Prossima) del ComitatoiLive (il cui IBAN è IT31R0335901600100000100936).

Trovate tutte le informazioni sul sito del comitato: www.comitatoilive.com

German Lissidini era un ragazzo di 25 anni. Era, perché si è spento l’altro giorno, consumato dal male contro cui combatteva da un anno e mezzo. Sembrava essersi ripreso, sembrava star bene, aveva ricominciato a vivere. Aveva tanti sogni, German. E tanti progetti. Uno, in particolare, dimostra quanto fino all’ultimo pensasse non a se stesso, ma agli altri. Lo scorso novembre aveva lanciato una campagna di raccolta fondi per un libro, “iLive“, un libro fotografico, i cui proventi sarebbero dovuti andare all’Istituto dei Tumori di Milano per la ricerca.

Scriveva German, nella scheda di presentazione:

Il progetto iLive nasce da una mia personale esigenza: il voler riconoscere ciò che significa essere malato in un’ottica positiva, in un’ottica di transizione, in un’ottica di ringraziamento nei confronti di chi è in contatto quotidianamente con chi soffre.

Tutti i proventi del libro sarebbero andati alla ricerca sui tumori. Ora German non c’è più e suo fratello Peter ha ritrovato questo suo progetto e ha rilanciato la campagna di raccolta fondi. Per far sì che il libro venga stampato e venduto. E, soprattutto, per mantenere viva la memoria di German, che fino all’ultimo ha pensato agli altri, piuttosto che a se stesso.

Si può contribuire alla produzione del libro anche con solo 10 euro, seguendo questo link: http://www.produzionidalbasso.com/pdb_3058.html

E’ un piccolo gesto, ma è molto importante. Chi può, contribuisca. Per la ricerca e, soprattutto, per ringraziare un giovane che voleva cambiare il mondo, ma che è stato strappato via troppo presto all’affetto dei suoi cari, dei suoi amici, di chi l’ha conosciuto e non potrà mai dimenticarne l’onestà, la generosità e l’inguaribile ottimismo.

AGGIORNAMENTO – German aveva impostato una cifra iniziale di 30mila euro per il progetto, la sua famiglia lo ha ridotto ieri a 3mila, pensando fosse una cifra troppo alta da raggiungere. Ma grazie anche alla vostra generosità le quote sono già esaurite in nemmeno 24 ore. Dunque, per contribuire al progetto, potete fare un bonifico a questo conto corrente, intestato ad Annerose Dalsass, la madre di German.

IBAN : IT72V0200801623000110003276
Causale : progetto iLive

Grazie.

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

Lascia un Commento