VERONA: SILVIO BERLUSCONI RIAPPARE IN PUBBLICO AD UN CONVEGNO NAZIONALE DEL PDL

Il piano segreto: Berlusconi al Colle. Fermiamoli.

di Pierpaolo Farina

Quel che è certo è che, in caso di rielezione, il secondo mandato di Giorgio Napolitano non sarà un mandato pieno. Non farà altri sette anni. Probabilmente si dimetterà tra sei mesi o un anno. Cioè, quando Berlusconi si sarà ripreso il Paese, a meno che il Movimento Cinque Stelle non finisca per cannibalizzare il PD e diventi non il primo partito alla Camera, ma la prima coalizione nel Paese.

E lo schema è molto semplice: con la nuova maggioranza bulgara Berlusconi imporrà se stesso al Quirinale, finendo per distruggere la Repubblica italiana nata dalla Resistenza. E a questo grande risultato ci stanno portando quelli che, quasi per scherzo, per qualche tempo si sono definiti gli eredi di Enrico Berlinguer e di Sandro Pertini.

Intanto in Europa e a Wall Street esultano per l’amico Giorgio che si rifà qualche altro mese e dà l’incarico ad Amato e ai suoi 10 saggi. Chapeau al Partito Democratico, che si spaccia pure per una forza di sinistra.

Intanto, Grillo ha chiamato a raccolta tutti i cittadini per bene di fronte a piazza Montecitorio, consacrandosi, nonostante gli errori politici dell’ultimo mese, come l’unica alternativa anti-sistema. E vi dirò: se fossi a Roma, ci andrei anch’io. Perché questo modo di fare politica mi ha disgustato.

Il PD oggi consegnerà nel lungo periodo il Paese a Berlusconi e solamente perché non ha voglia di votare una persona rispettabilissima come Rodotà al Colle. Vergognatevi.

P.S. Intanto, ignorati 58mila cittadini per Rodotà Presidente. Se non l’hai ancora fatto, firma anche tu!

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

Lascia un Commento