Grazie, vi vogliamo bene!

Ok, non sono diventato improvvisamente pazzo, che comincio a parlare in prima persona plurale (tipo Gollum, per intenderci). Né mi son fatto prendere da manie di grandezza. Semplicemente anche a nome degli altri ragazzi di enricoberlinguer.it ci tenevamo a ringraziarvi… ieri il sito è stato inaccessibile per qualche ora, a causa della moltitudine di accessi contemporanei, che ha esaurito le risorse dell’hosting condiviso su cui si appoggia oramai da 4 anni enricoberlinguer.it. Motivo per cui, messi un po’ di soldi da parte, abbiamo attivato qualcosadisinistra.it, altrimenti si mangiavano a vicenda le risorse e non si riusciva più ad utilizzare nessuno dei due.

Dopo l’articolo di Nando Dalla Chiesa ieri sul Fatto, mi sono arrivati parecchi attestati di stima, in pubblico e in privato. Ma ci tengo a fare una precisazione: io ho avuto l’idea di questo sito e di questo blog, ma se non ci fossero stati anche gli altri, non sarebbe diventato quello che è e per questo non smetterò mai di ringraziarli.

Infatti sì, io ci metto passione in quello che faccio e cerco di farlo bene, ma così fanno anche tutti gli altri che scrivono su questo blog oppure sono nello staff di enricoberlinguer.it. Ho qualche ideuzza per migliorarlo e non appena avrò tempo (e soldi) la metterò in pratica. Voi intanto abbiate fede e scusateci se è da un po’ che non aggiorniamo il sito di Enrico, anche a causa di impegni universitari e casini vari.

Qualche commento, anche fin troppo esagerato, mi ha un po’ rincuorato (sono abituato ad ultrà o trinariciuti di partito, che tra morte e galera, mi augurano sempre una bella fine): qualcosa di buono (e di sinistra) evidentemente riusciamo a farlo. Senza troppe pretese.

Qui di seguito ci sono un po’ di messaggi che abbiamo ricevuto, li trovate sulla pagina di Enrico o di QdS (non me li sono inventati). Li ringrazio tutti, ma attualmente non vedo all’orizzonte né salite, né discese in politica, ma finire in fretta, in corso e con lode la magistrale, sulla scia della triennale, e poi magari andare a fare qualche dottorato all’estero (visto che alla London School, causa portafoglio vuoto e poca voglia di indebitarmi a vita, non è andata molto bene).

La vostra stima, comunque, ci conforta. Grazie, vi vogliamo bene!

 Chiara Petreni: Berlinguer era unico ma Pierpaolo e’ il futuro, adesso.

Natalina Areddu: fin tanto che ci sono persone come Pierpaolo si può ancora sperare ad un ritorno della politica fatta con onestà e nell’interesse dei più indifesi!!!!!!!!!!!

Francesco Petruzzelli: complimenti siete dei grandi,mi piace la vostra sincerita’ e umilta’,siete lo specchio del pensiero del grande Berlinguer!

Alessandro Bertozzi: dedicato a chi diceva che gli studenti sono dei bamboccioni! Grazie!

Graziella Posadino: siete grandiosi

Alma Fortuna Ingrosso: ragazzi se aprite una sottoscrizione io saro’ la prima ad aiutarvi, in tutti i modo possibili… siete bravissimi!

Renzo Duranti: Io sono una principiante,anziana..so’ solo scrivere e leggere..e non so’ cosa sia down..e,,hosting..sono anche senza pensione..ma se vi occorre un’aiuto per il bel lavoro che fate ..utile alla coscienza di molti italiani..beh mi auguro che chi puo’ vi dia un segno tangibile per continuare a fornirci il vostro meritevole ed utilissimo impegno,per far comprendere che non e’ la politica da’ cancellare ma i politici indegni di tale onore!!Nonna Gianna

Roberto Gatti: Andate FORTISSIMO!!!!!

Angela Di Scala: Io vi guardo da sempre, condivido, e ogni volta mi commuovo pensando a mio padre e a mio zio, alle loro lotte e a quanto siano stati fortunati ad andarsene quando tutto questo male non si notava così tanto

Pierluigi Favilla: Grande Pierpaolo, grande Nando e grande giornale “Il Fatto quotidiano”

Sandra Favilla: si…e noi popolo oggi abbiamo bisogno di te, pierpaolo…facci ricominciare a credere…ma un si può fà una petizione…x fatti entrà in politica ?

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia – Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro “Casa per Casa, Strada per Strada”. Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

Lascia un Commento