Un centesimo ciascuno per risarcire De Corato

Nei giorni in cui tutti parlano del povero Allessandro Sallusti, condannato al carcere per aver fatto pubblicare il falso in prima pagina da un parlamentare radiato dall’ordine dei giornalisti, c’è una vicenda che è passata sotto silenzio e che invece merita ben più attenzione del caso del direttore de “Il Giornale”, che percepisce un cospicuo stipendio mensile e in carcere non ci andrà mai.

Sto parlando di Luca Fazio, giornalista de “Il Manifesto“, in cassa integrazione a 900 euro mensili, condannato a risarcire l’ex-vicesindaco di Milano (e attuale consigliere comunale e parlamentare della Repubblica) Riccardo De Corato (Msi-An-Pdl) con 20.320 euro, per averlo diffamato in un articolo del 25 gennaio 2009 (Riprendiamoci il Cox).

Fazio rischia che gli venga pignorata la casa per pagare De Corato, in un processo perso perché il Manifesto, in pieno tracollo finanziario, non si è presentato in tribunale per difendersi dall’accusa ed è stato condannato in contumacia. Essendo il giornale in liquidazione coatta, il peso del risarcimento ricade tutto sul giornalista cassintegrato, a cui è già stata notificata l’ingiunzione di pagamento.

Il Manifesto ha lanciato così una raccolta fondi in monetine (rievocando quelle lanciate 20 anni fa a Bettino Craxi) per ripagare l’ex-vicesindaco. Qui trovate tutte le informazioni e l’articolo incriminato.

Fazio è stato condannato perché ha accennato allo slogan urlato contro De Corato durante il corteo, una parolaccia riservata al calciatore dell’Inter Materazzi «… quella che gli ultras regalano all’avversario meno simpatico… ma lui non se la merita…». Per il giudice il cronista è colpevole di aver lasciato intendere «che gli insulti erano invece adeguati e meritati per il personaggio politico…»

Benché la condanna sia in primo grado e il giornalista abbia richiesto la sospensione del pagamento fino all’ultimo grado di giudizio, il parlamentare pretende immediatamente il pagamento della somma.

Per questo il Manifesto ha lanciato una sottoscrizione da un centesimo ciascuno per risarcire De Corato, qualora la richiesta di sospensione non vada a buon fine.

IBAN: IT43H0306967684510324096294 (il conto è intestato a Luca Fazio). Causale: “Un centesimo ciascuno per risarcire De Corato”

Domani, lunedì 29 ottobre, alla Camera del Lavoro di Milano c’è una serata in sostegno di Luca. Qui trovate tutte le info.

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

Lascia un Commento