Le mosse di chi vuole perdere: ancora moderati per il PD

Se Partito Democratico ha intenzione di perdere ancora ritengo sia sulla strada giusta!

Non sarò un grandissimo esperto politologo, eppure ritengo vi sia qualcosa di quasi malato se non del tutto perverso nelle dichiarazioni del Partito Democratico, un Partito che si fa forte della propria eredità storica al solo scopo di richiamare il  consenso di qualcuno che ancora segue il principio della fedeltà al partito e che, ormai, andrebbe messo in discussione.

Cosa rimane di Sinistra in un Partito che oggi sull’Unità (due miserie in un colpo solo), per bocca di Enrico Letta, afferma che il Governo Bersani sarà in continuità con il Governo Monti e propone, ancora una volta – quasi a livello disperato – la coalizione con Casini?

Il Partito Democratico, ancora una volta, pur avendo la maggior parte dei suoi consensi da quel bacino, si dimostra ben poco di Sinistra: chiude alla Fed, chiude a Di Pietro (“non vedo programmi comuni con l’IDV” mi spieghino quelli in comune con l’UDC..), apre un piccolo spiraglio per Vendola, chiude ai movimenti, spalanca un portone ai moderati, parla un po’ di crescita, abbraccia le tesi del rigore, chiacchiera coi movimenti lgbt invitandoli alle feste dell’Unità, ben attento a non pronunciare mai il lemma “matrimoni”…

Le incoerenze sono sempre di più, l’incertezza su quale sia la vera natura di questo esperimento è alle stelle, l’ambiguità delle dichiarazioni non è più tollerabile. Dovremo rassegnarci alla Coalizione con Casini in salsa montiana? Queste tristi prospettive spiegatele ai tanti, informatene i pochi…

Mai come oggi serve che qualcuno cominci a dire e fare realmente Qualcosa di Sinistra!!

Commenta con il tuo account Facebook

Qualcosa di Sinistra

Lascia un Commento