macao2

Trema il Nord (e si sveglia anche facebook)

Bilancio del terremoto: 6 morti, 50 feriti, notevoli danni al patrimonio artistico-culturale. La protezione civile non esclude ulteriori scosse. Oltre ai capannoni industriali e ai beni storici-culturali, sono decine gli edifici rurali, con case, stalle, fienili, macchinari e serre, lesionati dal terremoto. Un primo bilancio della Coldiretti stima i danni in qualche milione di euro.

Ma il pensiero va ovviamente ai quattro operai uccisi dal crollo dei capannoni in cui stavano lavorando, in provincia di Ferrara: due alla Sant’Agostino Ceramiche, un’altro alla fonderia Tecopress di Dosso e un’altro ancora in una azienda di polistirolo a Ponte Rodoni di Bondeno. Uno è disperso, lo stanno cercando.

Le altre due vittime sono una ultracentenaria di Sant’Agostino e una tedesca di 37 anni che si trovava a Bologna per lavoro, entrambe sono morte per lo spavento.

————

———

Aggiornamento 6:01 – RaiNews24 riferisce la notizia che tra gli operai di Bondeno ci sarebbe un disperso… :(

AGGIORNAMENTO 5:41 – Torre del Comune di Finale Emilia sbriciolata… foto di un lettore via twitter…

AGGIORNAMENTO 5:33 – Una notizia bruttissima! Ci sono stati dei crolli nelle fabbriche a Ferrara, degli operai sono rimasti coinvolti!!! Speriamo nulla di grave! La fonte è rai news 24!

—–

5:13 – Nuova scossa qua a Milano (ancora ondulatoria…)

—–

AGGIORNAMENTO 4:59 – Epicentro vicino a Modena, come sospettavo. Il terremoto si è avvertito addirittura in Svizzera. Dicono che l’intensità sia di 6.3 (come quello dell’Aquila per intenderci). Altri 5.9. Le notizie sono un po’ confuse. A Modena alcuni lettori dicono di aver sentito addirittura un boato. Speriamo non sia crollato nulla e che nessuno si sia fatto male… ci mancherebbe anche solo questa.

Speriamo, soprattutto, non ci siano altre scosse di assestamento (sapete, qui dal sesto piano io le sento amplificate in una maniera assurda). Come ha commentato, scherzando, un amico su facebook: un giorno l’umanità si estinguerà perché anziché mettersi in salvo starà su facebook a dare la notizia del disastro.

Una cosa è certa: via facebook, quanto meno, ti senti meno solo…

——————-

Alle 4.05 un bel terremoto ha scosso tutto il Nord. Buttandoci letteralmente tutti dal letto. Avevo appena spento il pc per andare a dormire, che dopo manco 10 minuti una scossa di terremoto prolungata mi fa saltare, con il sottofondo musicale della matrioska russa che quando si muova suona le campanelle.

Subito mi collego al pc e infatti su facebook già tutti commentano la notizia: la scossa si è sentita oltre che a Milano, da dove vi scrive il sottoscritto, anche a Genova, Bologna, Venezia… e ci scommetto quello che volete che l’epicentro è dalle parti di Modena.

Da piccolo, alle elementari, c’era questa fede incrollabile sul fatto che in pianura padana terremoti mai… l’ultima violenta scossa di terremoto è stata il 27 gennaio… questa è stata secondo me ancora più terribile, perché è durata molto…

Una cosa è certa: si è risvegliato tutto facebook… che si dimostra ancora una volta una fonte indispensabile di notizie!


Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.