La Merkel continua a cadere

In Germania oggi si votava nel land più popoloso e forte economicamente (Nord Renania-Westfalia), e i dati provvisori non sono dei più rosei per la cancelliera Angela Merkel: l’SPD si assesta al 39% e i Verdi al 14% mentre la CDU scende passando dal 35% al 26%. A salire anche il partito dei pirati, che passa dall’1,5% al 7,5%.

Un tracollo che rappresenta il peggior risultato storico per la CDU sin dal Secondo Dopoguerra e ha portato il ministro dell’Ambiente Roettgen a dimettersi dalle cariche che rivestiva nel Partito, una sconfitta in linea con la tendenza generale a bocciare le politiche di austerità delle destra europee.

E così, anche in Germania, si apre la strada per la Sinistra Europea, con il successo dell’SPD odierno rappresentato da Hannelore Kraft che va a sommarsi ai successi delle possibili coalizioni di sinistra in Schleswig-Holstein e in Saarland e che le consentono di essere il maggiore pretendente alla sfida con l’attuale cancelliera nel 2013 la quale, per quanto finora abbia sempre affermato il contrario, non può non cominciare ad avvertire una certa preoccupazione!

 

Commenta con il tuo account Facebook

Qualcosa di Sinistra

1 Commento

  1. finalmente! era ora che le persone si risvegliassero dal torpore del conservatorismo… anzi della retrocessione… noi vogliamo un’altra Europa…

Lascia un Commento