Via Craxi a Milano? Pisapia sia intransigente

Mi sembrava strano non ci fossero state levate di scudi da parte del PDL e, soprattutto, di Stefania Craxi all’intitolazione di una Piazza ad Enrico Berlinguer, annunciata il 7 gennaio scorso dall’assessore Lucia De Cesaris sulla nostra bacheca di facebook. Ci pareva pure strano che la lobby craxiana, pure forte in giunta e in consiglio (e che conta sostenitori trasversali) non si fosse messa di mezzo. Ora è chiaro il motivo: così come per il 2009, i craxiani di destra e di sinistra intendono mercanteggiare l’intitolazione della via al noto latitante e corrotto Bettino attraverso la concessione di una Piazza ad Enrico.

Ebbene, non hanno capito una beneamata mazza. Se pensavano che, accogliendo la nostra petizione,  poi ce ne saremmo stati buoni e zitti, subendo passivamente eventuali inciuci (non è un mistero che la capogruppo del PD in consiglio comunale, Carmela Rozza, sia favorevole a Via Craxi), hanno fatto male i loro conti. Faremo le barricate, se viene in mente a qualcuno di spingere ora l’acceleratore su Via Craxi perché è stata intitolata una Piazza a Berlinguer.

E’ di poco fa la notizia, apparsa sul giornale, che Stefania Craxi abbia inviato un appello a Pisapia per procedere a smaltire la pratica. Scrive il quotidiano berlusconiano:

Come la petizione on line per Berlinguer, Stefania Craxi accompagnerà la sua richiesta dalle firme che da anni sostengono l’appello per una via all’ex leader del Psi. Esponenti del mondo dello sport, teatro, politica medicina, moda. Da Formigoni e Podestà a Umberto Veronesi, Andrèe Ruth Shammah, don Antonio Mazzi, Lella Curiel, Mario Boselli, Gabriele Albertini, Piero Ostellino, Sandro Bondi, Caterina Caselli. […]

Il coordinatore cittadino del Pdl Giulio Gallera sottoporrà la proposta a Pisapia in aula «vista l’attenzione mostrata dalla giunta per protagonisti della vita cittadina del recente passato, da Fausto e Iaio a Berlinguer». Nulla in contrario all’intitolazione di ieri al leader del Pci, afferma anche il capogruppo Pdl Carlo Masseroli, ma « dimostri che non è solo sindaco di sinistra e recuperi la memoria di altre figure politiche importanti di quell’epoca, come Craxi».

Ebbene, Giuliano Pisapia sia intransigente. Resista agli assalti studiati della lobby craxiana e dimostri che veramente il vento è cambiato. Bettino Craxi fu condannato a 10 anni non per reati d’opinione, ma per corruzione. E rimase latitante per la giustizia italiana fino alla morte. Che messaggio devastante darebbe l’intitolazione di una Via ad un personaggio del genere? Soprattutto: che immagine devastante darebbe Pisapia della sua giunta?

Commenta con il tuo account Facebook

About Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

Check Also

#Bolognina, 30 anni dopo dov’è la #Sinistra?

“O illusi, credete proprio che la fine del comunismo storico abbia posto fine al bisogno …

73 comments

  1. Le città italiane hanno tutte “corso Vittorio Emanuele”, “Via Bixio”, “Via La Marmora”, “Via Cialdini”, etc. Tutti Autori (o responsabili) di GENOCIDI e crimini terribili… perché vi indignate per Via Craxi??

  2. non possono invece dedicare le vie alle vittime della mafia? o alle vittime della crisi economica?

  3. sarebbe un indecenza..questo è un paese senza memoria che premia i ladri e dimentica le persone xbene

  4. Via Craxi da Milano, per sempre!
    che gli intitolino una via o un bordello in Tunisia

  5. Via Craxi…..il nome giusto per una “retta via”…..

  6. penso che sarebbe più appropriata una via ad Hamammet e non in Italia da cui è fuggito evitando il giudizio in nome del Popolo Italiano Berlinguer è caduto sul campo ma la differenza non sta solo in questo dettaglio ne siamo consapevoli obiettivamente le levate di scudi non sono servite a cambiare lo stato delle cose

  7. Se comandavo io c’e ne sarebbe stato un’altro che non tornava in Italia neanche da morto

  8. Giuseppe Tornatore attraverso Facebook

    poverina la Stefania Craxi,non si rassegna al fatto che suo padre ha intitolata sola la cartella del casellario giudiziario con condanna definitiva,intitolare una via al latitante Bettino sarebbe una offesa all’Italia onesta

Lascia un commento