Il resoconto del meeting di Rimini della MMT

MMT: l’Economia al servizio della Piena Democrazia

Da venerdì 24 a domenica 26 Febbraio 2012, il 105 Stadium di Rimini ha ospitato 5 tra i più imponenti economisti contemporanei, ricercati da numerosissime università europee ed americane e di cui ben 4 di loro (gli economisti MMT Randall Wray, Stephanie Kelton, William Black e James K. Galbraith) fanno parte dei 19 “Top Economists” chiamati dal senatore indipendente americano Bernie Sanders per la riforma della Fed (la banca centrale americana, nda).
I nomi di questi 5 “Top Economists” che hanno preso parte al summit di Rimini per spiegare la Modern Money Theory sono: Stephanie Kelton, Marshall Auerback, William Black, Michael Hudson e Alain Parguez (3 statunitensi, 1 canadese e 1 francese. Qui potete trovare i loro curriculum vitae).

Come ha chiaramente e giustamente scritto il promotore e organizzatore del Summit, il giornalista Paolo Barnard sul suo sitoC’era un Tirannosauro in una stanza a Rimini lo scorso weekend. Era ‘awesome’, direbbero gli americani, cioè imponente e terrifico, faceva una paura incontenibile. Al punto che hanno dovuto nasconderlo, e con un dispiego di mezzi che, non esagero, ha dell’incredibile.”

Ebbene è esattamente così. Ci hanno oscurati: nessuna televisione, nessun partito, nessun sindacato, nessun giornale, nessuna associazione ci ha pubblicizzato o ha parlato di noi (uso la prima persona plurale poichè anche il sottoscritto ha partecipato). Hanno oscurato 2000 partecipanti che hanno PAGATO di tasca propria, hanno rinunciato a stare con le loro famiglie, al loro lavoro per capire come difendersi e come salvare la democrazia ed i loro diritti.
Un summit per spiegare le alternative economiche reali (e non a sbraitare slogan) al COLPO DI STATO FINANZIARIO ed a come fermare l’Argentinizzazione dell’Italia, del nostro reddito, dei nostri diritti e del futuro dei nostri figli come recitava il manifesto dell’evento.

Non esagero minimanente se dico che questi colossi economici erano qui per noi, per darci gli strumenti per salvare i nostri redditi, il futuro dei nostri figli, la nostra democrazia, la nostra patria.
Non hanno voluto parcelle alcune. Erano qui per spiegarci la Modern Money Theory School of Economics. La scuola economica che ha fatto rinascere l’Argentina dopo il default del 2001 e che le ha permesso di avere un tasso di crescita da far concorrenza all’economia cinese.

Ma cos’ha di rivoluzionario la MMT?
La Modern Money Theory è una scuola economica che ha alle spalle quasi un secolo di tradizione economica pazzesca: parlo di John Maynard Keynes, di Hyman P. Minsky, di Abba Lerner, di Wynne Godley ed altri. Economisti che hanno rivoluzionato la storia del pensiero economico.
Dall’eredità di questi giganti dell’economia, la MMT è una scuola economica che può dare la Piena Occupazione, Pieno Stato Sociale, Piene Infrastrutture. PIENA DEMOCRAZIA!

E non sto minimamente scherzando! Piena Occupazione con programmi di intervento pubblico in economia, con lavori pubblici utili e produttivi; per fare un esempio basti ricordare il piano di occupazione pubblica contenuto nel New Deal di Roosevelt (ad es. il Work Progress Administration ed il National Young Administration, nda).

La MMT inoltre ribalta completamente la teoria monetaria ortodossa e la concezione di deficit.
Ed è proprio la Positive Deficit Spending (Spesa a Deficit Positivo) che può creare la Piena Occupazione. Una concezione di deficit che venne proposta nella Functional Finance (Finanza Funzionale, nda) di Abba Lerner alla quale si avvicinò lo stesso Keynes negli ultimi anni della sua vita.

E non vi è nemmeno il problema inflazionistico in quanto una spesa a deficit sostiene una produzione elevata di beni (aumentandone quindi le transazioni), garantita quest’ultima dalla Piena Occupazione che di conseguenza è garantita da uno dei principali compiti del governo: mantenere un livello di spesa pubblica ad un livello tale da garantire la Piena Occupazione.

E ricordo che stiamo parlando di 5 tra i più ricercati ed importanti economisti a livello mondiale che nemmeno più il Senato americano può ignorare.

Ma tutto ciò è attuabile solo avendo una sovranità monetaria. Quindi fare ciò che il sottoscritto scrive da tempo ormai: uscire dalla morsa dell’euro!
Liberarci di una moneta e di una Unione Europea che, stando alle parole del Prof. Alain Parguez, avevano ed hanno come obiettivo “di distruggere la base industriale italiana. L’Italia è stata completamente distrutta diventando una colonia per l’imperialismo franco-tedesco”. Ciò sta accadendo. E’ accaduto in Grecia ed accadrà anche a noi.
Infine, il Prof. Parguez, per definire la moneta unica non usa mezzi termini: “L’euro è un Nuovo Ordine Sociale totalitaristico”.

Ovviamente non è nelle mie possibilità pubblicare in un articolo tutte le definizioni, le analisi e quant’altro ho appreso insieme ad altre 2000 persone in 3 giorni di studi serratissimi (mattina, pomeriggio e sera).

Ma so per certo che abbiamo per le mani uno strumento forte, potente. Un’ economia, per dirla con Paolo Barnard, SALVA VITE, SALVA STATO, SALVA DEMOCRAZIA. E’ reale, è possibile. L’Argentina lo dimostra! Armiamocene e riprendiamoci ciò che i poteri neoliberisti, neoclassici e neomercantili ci stanno togliendo: diritti, stato sociale, vita, democrazia, futuro.

Info: Democrazia MMT Italia, www.democraziammt.info, Paolo Barnard

P.S. E’ in corso di preparazione un summit di MMT anche per la Grecia. Per chi fosse interessato ad aderire, c’è una sottoscrizione volontaria al seguente link:
PORTIAMO I 5 MMT IN GRECIA! APPELLO AGLI ATTIVISTI

Commenta con il tuo account Facebook

Valerio Spositi

Sono uno studente universitario di Scienze Politiche e Relazioni internazionali. Studioso di economia eterodossa, da tempo ho focalizzato la mia attenzione sulla struttura dell'Unione Monetaria Europea e le sue conseguenze nonché sul funzionamento della moneta moderna. Interessato alla filosofia e specialmente al pensiero di Karl Marx, sono un critico radicale del capitalismo.

24 commenti

  1. Infatti l’inflazione va controllata, nessuno dice il contrario. Apparte che si capisce che veniamo da scuole economiche differenti, comunque ti consiglio, se hai interesse a capire la MMT, alcuni libri come “Understanding Modern Money – The key to full employment and price stability”, del Prof. Randall Wray, allievo di Hyman Minsky.
    Arrivederci!

Lascia un Commento