Esordio da guinnes dei primati per il neo-ministro dell'ambiente, che a 24 ore dall'insediamento è riuscito a scatenare un putiferio con le sue dichiarazioni a favore del nucleare. In serata la retromarcia. Il debutto del governo Monti inizia male.

Clini, neoministro dell’Ambiente: “Ritorniamo al nucleare”. Poi la marcia indietro.

Il governo Monti non si è insediato nemmeno da 24 ore, che subito cominciano le prime grane. E non si tratta degli studenti in piazza, quanto del neoministro dell’ambiente, Corrado Clini, che ai microfoni di Un giorno da pecora su RadioDue ha dichiarato: “Il ritorno al nucleare è una opzione sulla quale bisognerebbe riflettere molto, anche se quello che è avvenuto in Giappone ha scoraggiato. Comunque, di base, la tecnologia nucleare rimane ancora una delle tecnologie chiave a livello globale“.

Ohibò, e dire che pensavamo di aver chiuso con il referendum di giugno sulla questione. Evidentemente Clini si era distratto e pensava di essere ministro di un altro Paese. Sia come sia, in serata è arrivata la retromarcia, ma per tutto il giorno sono fioccate le critiche, dal PD con Realacci fino a Di Pietro e ai Verdi. Per non parlare di Greenpeace.

Insomma, ci siamo liberati di Silvio che ci aveva abituato alle “mistificazioni dei giornali comunisti” sul suo pensiero, ma è chiaro che ci vorrà ancora un po’ di tempo per liberarsi del copione berlusconiano “Provoca e poi ritratta“. Del resto, loro ci provano sempre…

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

107 commenti

  1. Questo sta già sparando cazzate… forse si è dimenticato del referendum…

  2. Lydia Brizzi attraverso Facebook

    Questo illustre luminare in che paese è vissuto finora? Sa che ora vive in Italia ed è al governo di una nazione in cui non può fare la prima cazzata che gli passa per la testa dopo che il popolo si è espresso così chiaramente?

  3. non solocon questa dichiarazione ma anche con l’aumento dell’IVA. Ma quale equità intendono lor signori?

  4. non solocon questa dichiarazione ma anche con l’aumento dell’IVA. Ma quale equità intendono lor signori?

Lascia un Commento