Goldman Sachs dietro la speculazione sull’Italia. Parola di MF

Ebbene siamo alle solite. Prima innescano la crisi e la speculazione e poi ti impongono il loro uomo della provvidenza per risolverla. Parlo di Goldman Sachs e Mario Monti.
Non bastava alla Goldman Sachs di aver truccato i conti del debito della Grecia nel 2001. Ora ha voluto speculare anche sui nostri titoli, provocando l’aumento dello spread.

Secondo Milano Finanza infatti “sui mercati si e’ diffusa la voce che sia stata Goldman Sachs a innescare l’ondata di vendite di Btp, poi seguita dagli hedge fund e dalle altre banche d’oltreoceano”. Ma si penserà: ora con la cacciata di Berlusconi da Palazzo Chigi e l’arrivo di Monti, lo spread si abbasserà e i capitali torneranno in Italia. Finalmente torneremo ad essere credibili agli occhi dei mercati internazionali. Bene. Peccato che per GS non è così. In un suo report diffuso martedì sera, riporta sempre MF, si legge che lo spread, anche con un eventuale governo a maggioranza allargata, si assesterebbe intorno ai 400 – 450 punti base. Sempre, quindi, a livelli tutt’altro che tranquilli.

Veniamo a Mario Monti. Egli è: presidente europeo della Trilateral Commission, siede nel comitato direttivo del Club Bilderberg ed è International Advisor di Goldman Sachs.
Toh, proprio la Goldman Sachs che ha innescato la speculazione (e quindi l’aumento dello spread a livelli insostenibili) sui nostri titoli! L’appoggio ad un governo tecnico Monti però viene anche dal Partito Democratico in nome della “responsabilità nazionale”. Lo stesso PD che ha come vice-segretario un tal Enrico Letta. Guarda caso, lo stesso Letta che è membro del comitato europeo della Trilateral Commission il cui presidente è Mario Monti.

Insomma siamo di fronte ad una situazione in cui i governi ormai li fanno le banche. Lucas Papademos, anch’egli uomo della Trilaterale ed ex vice-presidente della BCE, è stato designato per il governo greco. Mario Monti, uomo sia della Trilaterale, che del Bilderberg, che di Goldman Sachs, è stato designato per il governo dell’Italia.

Uomini che non hanno avuto nessun mandato elettorale e che si preparano ad applicare politiche e misure criminali, assassine e depressive che non sono state approvate da nessun cittadino. Questa è la democrazia europea.

Commenta con il tuo account Facebook

Valerio Spositi

Sono uno studente universitario di Scienze Politiche e Relazioni internazionali. Studioso di economia eterodossa, da tempo ho focalizzato la mia attenzione sulla struttura dell'Unione Monetaria Europea e le sue conseguenze nonché sul funzionamento della moneta moderna. Interessato alla filosofia e specialmente al pensiero di Karl Marx, sono un critico radicale del capitalismo.