Marx è vivo ( e lotta insieme a noi!)

Sarò strano io, ma tentare di risolvere una crisi prodotta da trent’anni di liberismo sfrenato e di “meno stato più mercato” privatizzando,smantellando scientificamente lo stato sociale, cancellando i diritti di chi lavora, mi sembra quantomeno paradossale.
Ed ora che anche il governo italiano, allineandosi ai piani di austerità di Grecia e Stati Uniti, ha approvato una manovra economica che chiede lacrime e sangue ai soliti noti (lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi onesti, disabili ed anziani), mi aspetto una risposta durissima dalle sinistre. Il pd ha presentato una contromanvora che presenta punti condivisibili, come una lotta seria all’evasione fiscale, ma non basta. La situazione è grave ed è ora di fare sul serio, di essere radicali: abolizione di ogni privilegio fiscale per il Vaticano, abbattimento della spesa militare, tassazione inasprita per chi vive di rendite e non col sudore della propria fronte, sono i pilastri da cui ripartire per andare oltre questo capitalismo malato che ci ha portato dentro la crisi più grave dal crollo di Wall Street del 1929.
Dobbiamo ritrovare il coraggio culturale di rilanciare il sogno marxiano di libertà e giustizia universale, spezzando il cuore stesso del sistema: l’ingordigia capitalistica. E’ una strada difficile da percorrere, ci vorranno decenni e forse secoli, bisogna tenere conto degli errori commessi in passato, ritrovare la carica libertaria dell’anticapitalismo soffocata dallo stalinismo e dai regimi del socialismo reale, e cominciare a costruire, passo dopo passo, un’alternativa universale, allo stesso tempo reale ed ideale alla dittatura del mercato globalizzato.
Il pianeta non è più in grado di sostenere il peso del capitalismo, nè dal punto di vista economico nè da quello ambientale: è ora di cambiare passo, prima che sia troppo tardi.

Commenta con il tuo account Facebook

DanielWalker

Ho 19 anni, sono uno studente, appasionato di politica, giornalismo, filosofia, telefilm. Mi definisco con orgoglio di Sinistra, sogno un paese moderno, solidale, attento ai diritti di tutti. Collaboro anche con "The Post Internazionale". Spero, nel mio piccolo, di dare in Qds voce a chi ne ha poca, parole a chi ha paura, speranza ai disillusi.

2 commenti

  1. D’ACCORDISSIMO, porcoddiaz… La sinistra si deve dare una mossa! E subito, non dopo le ferie, questo capitalismo ha fatto il suo tempo! Se non ci si muove ora, adesso, qui si rischia che fra due anni la massa ignorante degli italiani porta ancora al governo questa massa di idioti e buffoni… Bossi sta già cavalcando l’onda del populismo (giù le mani dalle pensioni…), i leghisti tutti stanno dando la colpa al sud, ai clandestini, a Prodi! (volle l’euro!…), i membri del PDL dichiarano la manovra giusta e necessaria nascondendo che fino ad un mese fa dicevano non servisse, il berlusca grida dolore (mi gronda il cuore di sangue…), insomma stanno già preparandosi il terreno per tenersi le poltrone… BASTA!!!

  2. MESSAGGIO PER TUTTI GLI ITALIANI ONESTI: TREMONTI CHIEDE DI AUMENTARE L’ETA’ DELLE PENSIONI PERCHE’ IN EUROPA TUTTI LO FANNO. NOI CHIEDIAMO, INVECE, DI DIMEZZARE GLI STIPENDI E I PRIVILEGI A PARLAMENTARI E SENATORI, PERCHE’ IN EUROPA NESSUNO GUADAGNA COME LORO. SE APPROVI, PUBBLICA LO STESSO MESSAGGIO E CHIEDI AD ALTRI DI FARLO !!! COPIA E INCOLLA

Lascia un Commento