Carpi, 18 settembre 2008. L'era del Pd è ancora quella Veltroni e Bersani, in qualità di responsabile economico del partito, illustra i benefici di una gestione privata dell'acqua pubblica al Comitato per il NO. Ora Bersani si dice a favore dell'acqua pubblica. Felici che abbia cambiato idea, ma perché l'ha cambiata?

Bersani (2008) a favore della privatizzazione dell’acqua – il video

Carpi, 18 settembre 2008. L’era del Pd è ancora quella Veltroni e Bersani, in qualità di responsabile economico del partito, illustra i benefici di una gestione privata dell’acqua pubblica al Comitato per il NO. Ora Bersani si dice a favore dell’acqua pubblica. Felici che abbia cambiato idea, ma perché l’ha cambiata? Ora qualcuno dirà “Siete i soliti tafazzi, pensiamo a vincere e basta.Eh, no, ora avete rotto. Nessuno pretende la coerenza delle mummie, che rimangono ferme nella stessa posizione per millenni, ma pretendo almeno la motivazione del cambio d’idea. Altrimenti è lecito pensare che, cavalcando il vento del Nord, Bersani voglia salire sul carro dei vincitori dopo aver fatto di tutto per fermare i referendum con il suo partito e sprecando tutte le uscite mediatiche per fare propaganda a favore. Troppo facile così. Nessuno ce l’ha con la base e i circoli del PD che hanno aiutato a raccogliere in tempi record le firme per i referendum sull’acqua (dimostrando di essere millenni avanti la propria classe dirigente), ma come al solito si chiedono conto delle ragioni di alcune scelte. E come al solito nessuno risponderà. Ci vogliono chiarezza e coerenza. Così si vince. Punto e stop. E ora buona campagna referendaria a tutti.

P.S. “L’acqua è di Dio”, dice Bersani nel video. Al confronto Don Giussani era comunista.

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

45 commenti

  1. Continuate a sparare su Bersani e vi ritroverete Alfano e Tremonti pet altri 20 anni. Ora pensiamo a vincere i referendum con 4 si.

  2. Ma c’é qualcuno che, in vita sua, non ha mai cambiato idea? Oh, ma… E se é a favore é a favore…e se é contro, é contro. Cerchiamo di essere seri, per favore. Dovessi fare il conto di quante volte ho cambiato idea, altro che opportunista… Semplicemente, si pensa un cosa, ci si ragiona, ci si (ri)ragiona e si può:o insistere sull’idea iniziale, o cambiarla. E, in quest’ultimo caso, non é detto che sia la scelta definitiva…
    Buon voto!

  3. Va bè, diamoci la zappa sui piedi, come nostra caratteristica principale del resto !!!

  4. Per una volta ….. Parabola del “figlio prodigo” altrimenti detta “del figlio perso e ritrovato”

  5. Ma le ascoltate le persone quando parlano, Bersani praticamente sta dicendo quella che è la realta attuale… e secondo voi quello che dice Bersani è paragonabile a quello che abbiamo abrogato e che Berlusconi voleva fare? Voi grillini siete bravi a sparare nel mucchio e con voi quelli come Berlusconi governeranno in eterno.

Lascia un Commento