Venerdì, 10 giugno 2011, H 18:00, Università Statale di Milano, Aula 208, 1° piano, parliamo di Questione Morale con Gherardo Colombo, Valerio Onida, Sandra Amurri, Luca Telese, Pippo Civati, Beppe Sebaste, Gaetano Alessi. Nella Milano liberata torna al centro del dibattito politico la questione politica per eccellenza. Nel nome di Enrico.

Il 10 giugno, nella Milano liberata, parliamo di Questione Morale

Meno cinque giorni. Tanto manca all’incontro sulla Questione Morale – a 30 anni dall’intervista di Enrico Berlinguer, che abbiamo organizzato in questi mesi. Qualcuno ci aveva chiesto di anticiparlo a prima delle elezioni, ma ho tenuto duro fino alla fine, e ora posso finalmente dire che si parla di Questione Morale nella Milano liberata dal Berlusconismo al potere che ne è l’epicentro.

Molti oramai ci scrivono chiedendoci di replicare l’iniziativa anche in altre città e lo faremo, nel limite delle nostre possibilità (voi non immaginate neppure quanto sia difficile per dei ragazzi senza soldi e senza conoscenze organizzare incontri del genere… e non vi dico il cinema per organizzare il convegno a Roma, meno di tot. migliaia di euro non riusciamo a trovare una sala adatta). Intanto stiamo predisponendo la diretta streaming sul nostro canale Ustream (sperando che a casa riusciate a captare qualcosa).

Certo, alcuni hanno chiesto perché così poca gente a parlare e perché non alcune persone. Bhè, purtroppo abbiamo scelto un venerdì che a febbraio non era nemmeno lontanamente ipotizzabile fosse quello di chiusura della campagna referendaria e che, quindi, se anche l’avessimo fatto sabato 11, 27° anniversario della scomparsa di Enrico, i milanesi “non sarebbero andati al mare” come nelle più fosche aspettative. Del resto, però, gli esempi di coerenza e onestà che abbiamo chiamato all’iniziativa non sono certo personaggi di second’ordine: Gherardo Colombo, Valerio Onida, Sandra Amurri, Luca Telese, Pippo Civati, Beppe Sebaste, Gaetano Alessi. Tutta gente che ha dato e dà tutti i giorni anima e corpo a combattere i fenomeni degenerativi della Questione Morale.

Vi confesserò che avevamo invitato (oltre a Eugenio Scalfari, Nando Dalla Chiesa, Paolo Flores D’Arcais, Marco Travaglio, Tito Boeri, tutti con altri impegni purtroppo) anche Massimo D’Alema. Sì, proprio lui. Nella lettera alla sua segreteria (da cui non abbiamo mai ricevuto risposta), invitavamo il lider maximo al convegno con la motivazione che il 23 gennaio 1992 aveva rilasciato la seguente dichiarazione all’Ansa: “Il fatto che non si comprenda che la questione morale è in questo Paese, forse, la fondamentale questione politica, dimostra la cecità di una classe dirigente: ed è un dramma per l’Italia.” E volevamo sapere che ne pensava a distanza di 19 anni. Pazienza, sarà per la prossima volta.

Vi annuncio anche che avevamo invitato sia Giuliano Pisapia sia Luigi De Magistris, in qualità di neo-sindaci eletti alla guida di due città soffocate dai fenomeni degenerativi della Questione Morale (affarismo, clientelismo, accordi sottobanco, spartizioni, lottizzazioni etc.), ma ad oggi non abbiamo ancora ricevuto alcuna risposta (come è anche ovvio che sia del resto). Lo scopo era far rilanciare il tema dai due sindaci, con un forte appello ad andare alle urne soprattutto per ristabilire anche per vox populi che LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI (in modo da dare un po’ di risalto sui giornali anche al tema che ci è tanto caro).

In ogni caso, venerdì, torniamo a parlare di Questione Morale e di come fare per affrontarla. Se vi interessa il tema e siete a Milano partecipate (e se non siete a Milano e non va la diretta, comunque registriamo il tutto e lo mettiamo su youtube). A venerdì, per chi c’è.

P.S. Qui l’evento su facebook con tutte le informazioni.

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia – Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro “Casa per Casa, Strada per Strada”. Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

22 commenti

  1. la questione morale non riguarda solo i politici..

  2. La “questione morale” posta da Enrico Berlinguer si aggiungeva alle varie “quistioni” poste da Antonio Gramsci e riguardava, in principal modo, l’occupazione dello Stato da parte dei partiti e la conseguente corruzione. Oggi, mi sembra più proprio parlare di “questione etica”, con riferimento alle regole condivise di cui la Costituzione Repubblicana è la principale fonte.

Lascia un Commento