Milly Moratti insultata al seggio: “Comunista di merda”

E meno male che l’avevano detto e rimarcato: loro sono liberali. L’ha rimarcato Silvio, l’ha detto Letizia, sconfessando il passato di Pisapia, calunniandolo su un furto d’auto e sul giro di amicizie poco raccomandabili. A destra però dimentichi di Alemanno che faceva foto con la croce celtica (ora va di moda esporla nei commissariati…) e non paghi di questo, danno prova dei loro modi fascisti, illiberali e antidemocratici.

Stamane Milly Moratti, moglie di Massimo, capolista dell’omonima lista a sostegno di Pisapia si è recata al seggio per votare ed è incappata in un elettore berlusconiano che, molto democraticamente, le ha urlato “comunista di merda” scappando poi via. Tutto ciò rientra nella serie di vigliaccherie che hanno contraddistinto questa campagna, come la calunnia a bruciapelo di donna Letizia a Pisapia negli ultimi secondi del confronto televisivo.

Se vogliamo liberare Milano e l’Italia da questa gente, domani si è ancora chiamati alle urne per avere l’occasione per farlo: votare GIULIANO PISAPIA e METTERE LA PREFERENZA per annullare l’effetto dei pacchetti di voti delle cosche mafiose.

Commenta con il tuo account Facebook

Giorgio Pittella

Sono nato a Milano un anno e mezzo prima della caduta del Muro di Berlino, da genitori lucani portandomi nell sangue le diverse percezioni della penisola. Da sempre appassionato di politica, vengo insignito del titolo di "sindacalista" sin dalla quinta elementare e "comunista" sin dalle materne, quando le maestre scrutano preoccupate un mio disegno sui funerali di Berlinguer, con falce e martello ben in vista. Ho coniugato la mia passione con i miei studi, iscrivendomi alla Facoltà di Scienze Politiche di Milano, e scrivendo per Qds. Da sempre appassionato di giornalismo, specialmente quello d'inchiesta. Vedo calare drasticamente la mia media voti alle scuole medie dopo un articolo nel giornalino di classe in cui accusavo la prof. di religione di valutare secondo simpatie e antipatie, venendo così meno ai buoni principi cristiani. Tra le mie altre collaborazioni, ho scritto di politica per il sito web di una web-radio e ho scritto per un web-giornale universitario. Sono anche molto appassionato di storia, di filosofia, di arte e di musica e sfegatato tifoso juventino

32 commenti

Lascia un Commento