Sex and the Vatican - Viaggio Segreto nel Regno dei Casti. Un libro di Carmelo Abbate. Due edizioni in Italia, tutto esaurito in Francia in una settimana. Perché l'abito, in questo caso, non fa proprio il monaco (e il cardinale).

Sex and the Vatican – Viaggio segreto nel regno dei casti

In libreria dal 19 aprile – PIEMME editore (18,50 €, 420 pagine)

Parte dal racconto di una festa molto speciale, e da un’inchiesta che ha catturato l’attenzione dei media di tutto il mondo – da Newsweek al Washington Post, dalla Cbs al Guardian, dalla Bbc a France 2, da El Mundo alla Pravda, fino alla tv iraniana – questo viaggio segreto nel Regno dei Casti.

Un’inattaccabile indagine da undercover reporter che ha avuto enorme eco e ha provocato la reazione del Vaticano, che con una nota ufficiale del Vicariato di Roma ha invitato i preti coinvolti a «uscire allo scoperto». Proprio in quei giorni caldi, Carmelo Abbate continuava il suo lavoro da “infiltrato”, un lavoro che si è protratto per diversi mesi e dalla Città Eterna si è allargato a molte altre città italiane, e quindi oltre confine.

Il risultato è un reportage ricco di rivelazioni, dialoghi serrati, dati, incontri segreti, testimonianze, a volte dolenti spesso sconcertanti. Sacerdoti di ogni nazionalità che si dividono tra le stanze di via della Conciliazione e la movida della Roma by night. Preti dalla doppia vita. Esperienze di escort e chat. Seminaristi e suore che vivono di nascosto la propria sessualità, sia etero che omosessuale. Il problema dei figli dei sacerdoti e delle loro madri, che hanno inviato a papa Benedetto XVI un documento segreto per raccontare la loro difficile condizione. Sacerdoti che testimoniano il loro disagio, o che hanno scelto di gettare la tonaca alle ortiche. L’ossessione sessuofobica e l’«invincibile richiamo del peccato». Prelati rimasti invischiati nelle retate antiprostituzione. Storie di aborti clandestini e richieste di adozioni per liberarsi dei “frutti del peccato”. E poi soldi, tanti, per comprare il silenzio delle amanti o per accompagnare la crescita di bambini “scomodi”. In Italia come in America, in Germania come in Irlanda.

Un’inchiesta inedita, esclusiva, esplosiva.

http://www.carmeloabbate.it/2011/03/11/sex-and-the-vatican/

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

25 commenti

  1. mattia, ti è forse sfuggito che già lo facciamo. E dare giudizi senza aver minimamente letto un libro, è tipico dei peggior berlusconiani. Fatti, non pugnette, prego. L’esame di coscienza fattelo tu, noi da parte nostra ogni giorno manteniamo vivo e attivo un sito web con centinaia di discorsi su Enrico. EB.IT STAFF

  2. Ergo, se uno esprime un’opinione diversa. Si becca del Berlusconiano? Peccato, ero convito che questo fosse uno spazio di ricostruzione storica e di elaborazione politica. Nn capisco davvero cosa c’entrino questi argomenti triti e ritriti con la figura di Enrico. Ora per certo mi beccheró pure del finiano magari … Ma é la mia opinione…

  3. cosa risaputissima e storicamente arci provata. A partire dai primi Papi, che di figli (legittimi e illegittimi) ne hanno avuti a iosa!

  4. Se fosse solo questo il problema mi sarebbero pure simpatici .

  5. No, Mattia. Non ti sei beccato del berlusconiano per avere un’idea diversa, ma per aver insultato questa pagina, il primo sito web su Enrico Berlinguer e QdS basandoti sul fatto che tutto quello a cui non credi sono “stronzate”, per citarti. Non informarsi sulle cose e sputare sentenze sugli altri è tipico dei berlusconiani. Che a te piaccia o no. Avessi detto: “guardate, ho letto il libro, ha parecchie irregolarità in questo punto qui, qui e qui” nessuno ti avrebbe dato del berlusconiano. Poichè hai invece detto che “infracidite quest’isola felice con elementi fasulli. fatevi un esame di coscienza”, senza specificare su che basi e perché, è già tanto che non ti abbiamo paragonato a Sallusti. EB.IT STAFF

Lascia un Commento