Nuovo virus su facebook: dopo quello di Bin Laden, il video del bunga bunga di Silvio. Come difendersi dal bunga bunga, salvando la propria privacy.

Attenti al bunga bunga su fb: è un virus

Dei virus su facebook ne avevo già parlato 10 giorni fa, quando si presentavano sotto forma di video sulla morte di Bin Laden o similari. Ora se ne sono inventati uno nuovo: il video sul bunga bunga di Berlusconi. Vi arriverà in chat, in perfetto italiano, un link con scritto: “Guarda il video dei Bunga Bunga di berlusconi —> LINK Exlusive: 59821

Ebbene, è ancora più insidioso perché a differenza di quelli che vi apparivano in bacheca, non potete segnalarlo come spam (viene considerato come una normale discussione con un vostro amico), e se cliccate su “cancella discussione” in alto nel vostro riquadro chat, dopo qualche secondo riappare uguale identico. Qualora abbiate erroneamente cliccato sul finto video, cercate applicazioni sospette sul vostro profilo:

– Cliccate in alto Account—>Impostazioni Applicazioni

– Andate nel menù a tendine e selezionate Aggiunte al profilo

– Click sulla X presente di lato

Di base, però, è sempre bene usare facebook in modalità protetta: se nella barra di navigazione l’indirizzo di facebook non si presenta come https://, allora significa che non state navigando in sicurezza e qualsiasi hacker, con programmi demenziali, può rubarvi l’account. Facebook non attiva in automatico la navigazione protetta perché per poter usare giochi, applicazioni terze e altro bisogna disabilitarla, quindi ci perde denaro sonante. Perché in fondo, per loro, perso un account se ne fa un altro.

Cliccate su Account in alto a destra, quindi su “Impostazioni Account“. In “Protezione dell’account” troverete l’opzione “Naviga su Facebook con una connessione protetta (https), quando possibile.” Il quando possibile è ovviamente quando usate giochi o altro; in quel caso, fb vi chiede se volete passare alla modalità non protetta finché utilizzate il gioco. Alla fine della “partita”, tornerete in modalità protetta. Come vedete, è possibile proteggere la propria privacy e far guadagnare facebook in tutta tranquillità.

Semplice, indolore. In ogni caso, non fidatevi mai di link strani che vi vengono da amici… anche se in lingua rigorosamente italiana (a volte proprio questo dovrebbe indurvi in sospetto).

 

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia – Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro “Casa per Casa, Strada per Strada”. Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

20 commenti

  1. con Bin Laden stavo abboccando…malgrado avessi condiviso l’allerta più volte…speriamo che questa volta i miei residui neuroni…si ricordino e non aprano il bunga bunga

  2. Giuliana Dafrica via Facebook

    ma davvero interessa ancora a qualcuon?

  3. ma che comunisti siamo se non siamo tristi e musoni…

  4. e’ una vergogna.clinton ha pagato per molto meno. ma qui siamo in italia e amiamo le poere buffe

  5. ….soprattutto attenti la sera tardi se passate davanti a Palazzo Grazioli a Roma, ormai non si frena più……

Lascia un Commento