"Il sindaco Moratti quando sarà rieletto manterrà il suo impegno di una via a Craxi." - Lo ha annunciato Stefania Craxi ai giornali. Non si può permetterglielo. Domenica andate a votare, esprimete la preferenza e ricordate agli indecisi: "Si scrive Berlusconi per eleggere Moratti, ma si legge Craxi."

Moratti: “Se vinco una via a Craxi”

Ce la stanno mettendo tutta. Riabilitato il corrotto (Craxi), come non si potrà riabilitare il corruttore (Berlusconi, cfr Sentenza All Iberian)? E il voto del 15 e del 16 maggio si carica ancora più di significato politico: non è fondamentale solo per le sorti del Paese, ma anche per la sua Storia. Intitolare una via a Craxi a Milano, come ha promesso la Moratti alle ennesime isteriche sceneggiate della figlia Stefania, significa dare un messaggio ben preciso: fatevi corrompere e corrompete, nessuno vi farà nulla. E’ la morte ideale della Costituzione. Di più: è la sua rottura. Viene meno il patto repubblicano. La Repubblica fondata sul Lavoro diventa una Repubblica fondata sulla prepotenza, l’arroganza, l’ingiustizia e la corruzione.

Pisapia e la sua coalizione non hanno nulla a che fare con il riformismo milanese. La sua è una coalizione di estrema sinistra, dobbiamo evitare una svolta conservatrice della città. Poi deve essere chiaro che si scrive Pisapia ma si legge Boccassini“. Alè. Una boiata ogni due parole. Una buona media, sta migliorando. Prima ne diceva una ogni tre. La poveretta non si dà per vinta, ma NOI nemmeno: ci faremo arrestare, piuttosto (tanto oramai la Digos basta che si contesti il premier urlando alle telecamere e ti porta via, quindi figurati se proviamo ad impedire l’inaugurazione di una via).

Poi deve essere chiaro ai Milanesi una cosa: si scrive Berlusconi per eleggere la Moratti, ma si legge Craxi. Valutino loro se ne vale la pena: provare, dopo 15 anni, a vedere come se la cavano questi qua oppure continuare a insistere con gli scandali, con lo smog, con lo schifo eretto a sistema, con CL, con il cemento, con gli appalti, con le case di Batman. Non che di là siano questa gran cosa, ma se faranno peggio sappiamo dove andarli a pescare.

Si scrive Berlusconi, ma si legge Craxi. Pensateci bene nell’urna.

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

50 commenti

  1. Birba Gatto via Facebook

    tranquilla che sicuramente vinci… sapendo chi hai alle spalle

  2. Perchè gia che ci siamo non gli facciamo anche un bel processo di beatificazione…Si vede che la Moratti ha il cervello dispersooooo!!!

  3. certo che Craxi la merita dopo i disastri creati agli italiani, passando poi l mano al massimo esponente per continuare i disastri a milano ea altrove…

  4. Paola Palumbo via Facebook

    e certo! bettino craxi martire! Lol

  5. perchè non una piazza a San Precario, o ragazza madre, o vittime del lavoro, etc etc??? con tanti soggetti o motivi da intitolare, propio a Craxi, codardo fuggito all’estero senza processo. E allora perché non intitolare una via a Toto Riina, a provenzano, ed altri personaggi della nostrastoriacontemporanea…,.. Moratti, ma vattene anche tu a fare festini ad arcore….

  6. Lo hanno pure commemorato, il grande statista. Ora una via dedicata a lui. E pensare che volevano cambiare il nome a Viale Palmiro Togliatti a Roma perchè la destra non gradiva. Prova con il gratta e vinci a vincere qualcosa, cara “Mestizia Moratti”

  7. un tempo le piazze venivano dedicate agli eroi…adesso putroppo ai delinquenti

Lascia un Commento