Cronaca Video del Primo Maggio a Milano. Ora e sempre Resistenza.

Le nostre vite valgono di più dei loro profitti

httpv://www.youtube.com/watch?v=bXOYelM17J0&feature=share

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

20 commenti

  1. Daniela Angeloni via Facebook

    Questo lo so…ma mi chiedo chi dovrebbe difendere i diritti dei lavoratori dove sta? Vabè che oggi ho sentito dire al telgiornale dal segretario di uno dei tre sindacati maggiori in Italia è qui per “garantire la massima colaborazioe alle aziende”…

  2. Daniela Angeloni via Facebook

    Questo lo so…ma mi chiedo chi dovrebbe difendere i diritti dei lavoratori dove sta? Vabè che oggi ho sentito dire al telgiornale dal segretario di uno dei tre sindacati maggiori in Italia è qui per “garantire la massima colaborazioe alle aziende”…

  3. che bello vedere la gente che festeggia ed esprime le proprie opinioni senza paura,abbasso il menefreghismo!

  4. si è bello vedere gente che condivide la musica,però in padania organizzano feste che paga la lega dove ai ragazzi viene fatto il lavaggio del cervello,bevono,ballano e non ragionano con il loro cervello.Vogliamo aiutare i giovani insegniamoli che le decisioni giuste o sbagliate vanno prese autonomamente!!!!!

  5. Dalila per farlo ci vuole personalità e maturità,caopiranno quando sentiranno bruciare il sedere!!!!!!!!!!

  6. Si sono d’accordo però se non si insegna fin da piccoli al rispetto per le persone per gli animali xle donne arriveremo a un punto di non ritorno ci dobbiamo ricordare che chi non ricorda il passato è costretto a riviverlo….e sembra che questo passato si avvicini sempre di più:)

  7. servono idee condivise ed un sentire comune cari compagni. Un contenitore non basta, ma un ideale di riferimento è quello che serve alla sinistra italiana. Noi del Network epr il Socialismo Europeo ci stiamo muovendo in questo senso, fuori dai partiti per ricostruire un dialogo nella sinistra italiana, tra comunisti, socialisti, socialdemocratici, cristiano sociali, per creare quello che in Europa c’è già, ma in Italia manca, un Partito Socialista Democratico che prenda le difese del lavoro e che sia di sponda per il sindacato, che sia laico e che faccia l’interesse dei giovani. Queste sono le idee di un gruppo di persone provenienti dalla esperienze dei due partiti di massa PCI e PSI ma anche di tanti giovani che vorrebbero il loro futuro tutelato. Questo è il nostro obiettivo. http://www.melogranorosso.eu/

  8. sono una nonna del pc,sono nata come giovane comunista nel 1950 iscivendomi alla sezione pc Piccoletti di arezzo,arrivando negli anni 70 alla sezione volturno di milano e li è stata lotta fino agli anni novanta,dividendomi fra il partito e il sindacato(la filcams cgil di milano,era vita dura ma bella,x le grandi soddisfazioni che mi arrivavano da una parte e dall’altra,ma da Ochetto in poi è cominciato il disfacimento del nostro partito,fino ai giorni nostri,andando avanti di questo passo ci ritroveremo senza + ideali,non riconoscibili dalla destra,ed allora spero di non esserci.

Lascia un Commento