I soldi di Silvio non possono comprare tutto

httpv://www.youtube.com/watch?v=qjkuxGenLrE&feature=player_embedded

Sara Giudice, 25 anni, ex Pdl, ha raccolto 12000 firme per chiedere le dimissioni di Nicole Minetti dal consiglio regionale lombardo. Hanno cercato di pagarla, lei non s’è fatta comprare. Giusto per ricordarvi perché il governo attuale è ancora in carica, grazie al denaro sonante di Berlusconi e la sua abilità nel comprare deputati e coprirli di prebende.

Commenta con il tuo account Facebook

Giorgio Pittella

Sono nato a Milano un anno e mezzo prima della caduta del Muro di Berlino, da genitori lucani portandomi nell sangue le diverse percezioni della penisola. Da sempre appassionato di politica, vengo insignito del titolo di "sindacalista" sin dalla quinta elementare e "comunista" sin dalle materne, quando le maestre scrutano preoccupate un mio disegno sui funerali di Berlinguer, con falce e martello ben in vista. Ho coniugato la mia passione con i miei studi, iscrivendomi alla Facoltà di Scienze Politiche di Milano, e scrivendo per Qds. Da sempre appassionato di giornalismo, specialmente quello d'inchiesta. Vedo calare drasticamente la mia media voti alle scuole medie dopo un articolo nel giornalino di classe in cui accusavo la prof. di religione di valutare secondo simpatie e antipatie, venendo così meno ai buoni principi cristiani. Tra le mie altre collaborazioni, ho scritto di politica per il sito web di una web-radio e ho scritto per un web-giornale universitario. Sono anche molto appassionato di storia, di filosofia, di arte e di musica e sfegatato tifoso juventino

26 commenti

  1. chi troppo vuole nulla stringe!!!!capito!!!FININVEST!!!!!!!!!!!!

  2. Vedi Francesca Spagnolo, io sono uno che preferisse passare per idiota, piuttosto che essere comprato da chicchessia, se tu la pensi diversamente, probabilmente i valori che ti accompagnano nella vita, sono poveri e degradati, me ne rammarico per te, spero sinceramente di aver male interpretato il tuo pensiero…….

  3. Silvio Murisengo via Facebook

    Da Wikipedia: termine prebenda indica un beneficio ecclesiastico, solitamente derivante dalla gestione di un canonicato. In alcuni casi viene intesa come ‘beneficio privo di cura d’anime’ o alla latina sine cura animarum. In epoca medioevale rappresentavano elementi di prestigio offerti in dono da signorotti e nobili per ingraziarsi personaggi potenti o per dimostrare riconoscenza a loro alleati. Per estensione è venuta ad indicare un regalo od un omaggio fatto a qualcuno.

  4. aho eppoi priam a o poi je finiranno o comun que dovrà pur e morì sto delinquente

Lascia un Commento