Annozero mostra la barzelletta censurata dalla stampa, detta da Berlusconi alla fine della partita del Milan: "Questa mattina stavo inseguendo la mia segretaria per farmela sul tavolo..." Perché non è stata diffusa?

Cronisti al guinzaglio

httpv://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=RF1dv-YZA_Q

 Fortuna che lui è l’artefice della nuova moralità italiana. Possiamo stare tranquilli, non c’è che dire.

Sono vecchio, sto perdendo la memoria. Questa mattina stavo inseguendo la mia segretaria per farmela sul tavolo e mi ha detto: ‘Presidente, lo abbiamo fatto due ore fa’. Le ho detto: ‘Vedi, è la memoria che mi fa difetto’”.

Dopo un primo momento di compiacimento, Berlusconi si rende conto di quello che ha appena raccontato e si lascia sfuggire un “Se lo scrivete, siete …”. La risposta dei giornalisti? “No, no. Questa no. Tranquillo presidente”.

E sarebbe rimasto tranquillo, se non fosse stato per Annozero e Michele Santoro. Questo video è lapalissiano per due motivi: dimostra in che stato versa il nostro Presidente del Consiglio e a che grado di asservimento è arrivata la classe giornalistica. Più che cani da guardia del potere come in altri paesi, sono diventati cani da riporto. Sono indecenti. Vadano a casa, per il bene dell’Italia.

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

42 commenti

Lascia un Commento