Alla fine degli anni '70 De Gregori dedica una canzone ai pregi e ai difetti dell'Italia, l'Italia che, nonostante tutto, LOTTA, NON HA PAURA E RESISTE!

Viva l’Italia che RESISTE

Riprendiamo il viaggio tra le canzoni di resistenza, di lotta e quelle, semplicemente, impegnate intrapreso la scorsa settimana attraverso le pagine di questa rubrica ripartendo dalla fine degli anni ’70. Francesco de Gregori scrive una canzone dedicata all’Italia mostrandone pregi e difetti, è l’Italia distrutta e calpesta, disperata ma che riesce a tirarsi su, è l’Italia per metà galera, l’Italia buia, l’Italia che, nonostante tutto, “Viva l’Italia!”, è l’Italia dell’abusivismo, della disperazione, delle notti tristi, l’Italia di piazza fontana, l’Italia che, tutto sommato, oggi come allora, resiste.

httpv://www.youtube.com/watch?v=k60i0es8gb0

Viva l’Italia, l’Italia liberata,
l’Italia del valzer, l’Italia del caffè.

L’Italia derubata e colpita al cuore,
viva l’Italia, l’Italia che non muore.

Viva l’Italia, presa a tradimento,
l’Italia assassinata dai giornali e dal cemento,
l’Italia con gli occhi asciutti nella notte scura,
viva l’Italia, l’Italia che non ha paura.

Viva l’Italia, l’Italia che sta in mezzo al mare,
l’Italia dimenticata e l’Italia da dimenticare.
L’Italia metà giardino e metà galera,
viva l’Italia, l’Italia tutta intera.

Viva l’Italia, l’Italia che lavora,
l’Italia che si dispera, l’Italia che si innamora,
l’Italia metà dovere e metà fortuna,
viva l’Italia, l’Italia sulla luna.

Viva l’Italia, l’Italia del 12 dicembre,
l’Italia con le bandiere, l’Italia nuda come sempre,
l’Italia con gli occhi aperti nella notte triste,
viva l’Italia, l’Italia che resiste.

Commenta con il tuo account Facebook

Qualcosa di Sinistra

28 commenti

  1. DE Gregori altro poeta-cantante italiano con l’occhio lungo e motivo d’orgoglio perche’ e’ italiano

  2. MEZZA ITALIA RESISTE E LOTTA,L’ALTRA META’ E’ COMPLETAMENTE SBALLATA!!!!!!!!!!!!!!

  3. … ci sono tanti urlatori insulsi in giro. E c’è un Paese reale e silenzioso che si risveglia ogni giorno e si muove alimentando la vita di tutti. Quella è l’Italia delle risorse positive e costruttive, l’Italia che non combatte ma s’impegna, l’Italia che resiste…

  4. … ci sono tanti urlatori insulsi in giro. E c’è un Paese reale e silenzioso che si risveglia ogni giorno e si muove alimentando la vita di tutti. Quella è l’Italia delle risorse positive e costruttive, l’Italia che non combatte ma s’impegna, l’Italia che resiste…

  5. Si sta avvinando il 25 Aprile .. sarei perchè l’ANPI diffondesse il comunicato del 25 aprile del ’45 .. resistere per lottare sempre..

Lascia un Commento