Beffardo aleggia sulla banchina di Loreto (linea verde della metropolitana di Milano) il manifesto: "Stiamo lavorando ad una Milano dove sia più facile muoversi.", con una sorridente (e ringiovanita) Letizia Moratti che, elmetto in testa, chiede il voto ai Milanesi per le Comunali.

Un’ordinaria giornata di metro a Milano

httpv://www.youtube.com/watch?v=8CaDke_CX20&feature=player_embedded

Beffardo aleggia sulla banchina di Loreto (linea verde della metropolitana di Milano) il manifesto: “Stiamo lavorando ad una Milano dove sia più facile muoversi.”, con una sorridente (e ringiovanita) Letizia Moratti che, elmetto in testa, chiede il voto ai Milanesi per le Comunali. Il video che però ha girato Mattia Calise, il candidato sindaco di 20 anni del Movimento 5 Stelle, vale più di mille parole e manifesti e mette a nudo i limiti di un trasporto pubblico rinnovato e ampliato solo negli annunci e nella propaganda elettorale: il solito tutto fumo e niente arrosto. E dire che basterebbe questo al candidato sindaco del centrosinistra (diffondere alcuni video per il web, mostrando le vergogne di un’amministrazione incapace e corrotta, autoreferenziale e lontana dai problemi dei cittadini) per risalire nei sondaggi, ma a quanto pare preferiscono chiudersi in teatri a fare la parodia del Maurizio Costanzo Show e raccontarsi tra di loro che a Milano si vince facile, preparando le basi per la prossima ed ennesima sconfitta (con successive recriminazioni e traumi collettivi che dureranno come minimo altri 5 anni).

Certo, se Vendola anziché piombare a Milano due volte in meno di 10 giorni a coltivare il suo orticello, magari avesse fatto qualche iniziativa di sostegno a Pisapia, male non avrebbe fatto. Ma pare, da indiscrezioni, che l’idillio tra i due sia finito. Fatti loro, a noi Milanesi piacerebbe sapere qual è il programma del candidato sindaco e, soprattutto, che la si piantasse di litigare, occupandosi di problemi seri. Anche perché, visto il grande seguito che sta raccogliendo il “ragazzino” (come dispregiativamente lo chiamano alcuni) sia tra la gente che tra i sondaggi, non vorrei mai sentir dire dopo un’eventuale sconfitta elettorale “abbiamo perso per colpa di Beppe Grillo“. No, se si perde ancora a Milano, si perde perché Pisapia non era il candidato giusto e non ha saputo essere credibile come alternativa: e se Calise farà un buon risultato, sarà che, evidentemente, qualcuno lo ha ritenuto più credibile di lui, di Manfredi Palmeri e della Moratti.

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

27 commenti

  1. no, no a Roma è uguale e tutti i santi giorni feriali è così…e quando càpita il disservizio questo filmato è davvero roba da ridere….

  2. E la sciura spenderà 12 milioni di euro per la campagna elettorale…che li spenda per aggiustare le buche!!!!!!!! Oggi al Monumentale traffico in tilt per una buca IMMENSA!!

  3. Per ora disertate Milano…è un cantiere unico…Sui manifasti si nota che anche la Moratti si è restaurata…

  4. ahahahahha sta emulando il suo degno capo (nano malefico)

  5. Finita la Batman casa del pargoletto ci ha preso gusto poi guiderà lei stessa il convoglio quando rimarrà disoccupata…perchè la sciuretta la manderete a casa vero milanesi? Dai fatevi questo regalo!!!!!

Lascia un Commento