La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni. (art. 12 della Costituzione della Repubblica Italiana)

La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano

La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.
(art. 12 della Costituzione della Repubblica Italiana)

Chiunque vilipende con espressioni ingiuriose la bandiera nazionale o un altro emblema dello Stato è punito con la multa da euro 1 000 a euro 5 000. La pena è aumentata da euro 5 000 a euro 10 000 nel caso in cui il medesimo fatto sia commesso in occasione di una pubblica ricorrenza o di una cerimonia ufficiale.
Chiunque pubblicamente e intenzionalmente distrugge, disperde, deteriora, rende inservibile o imbratta la bandiera nazionale o un altro emblema dello Stato è punito con la reclusione fino a due anni.
Agli effetti della legge penale per bandiera nazionale si intende la bandiera ufficiale dello Stato e ogni altra bandiera portante i colori nazionali.
(art. 292, Codice Penale, “Vilipendio o danneggiamento alla bandiera o ad altro emblema dello Stato)

 

sovra candido vel cinta d’uliva
      donna m’apparve, sotto verde manto
 vestita di color di fiamma viva.
(Dante Alighieri, Divina Commedia, Purgatorio, canto XXX, vv. 31-33)

Commenta con il tuo account Facebook

Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

29 commenti

  1. hai ragione: hanno giurato sulla costituzione tanto per poggiare il culo sulla poltrona, poi chissenefrega mi faccio gli affaracci miei, racconto con grande enfasi qualche cagata, trovo diversi coglioni che le bevono e…voilà il gioco è fatto

  2. poi visto che non si ritengono italiani… allora non dovrebbero nemmeno esser pagati dallo “stato che non riconoscono”!
    in un paese democratico un partito come la lega nord non avrebbe fatto tanta strada…

  3. Spesso per fare una cosa giusta si commette lo sbaglio … a me i leghisti non piacciono ma il federalismo penso di si.

  4. ma vi rendete conto che con UN 12% ha in pugno il governo_

  5. ma vi rendete conto che con UN 12% ha in pugno il governo_

  6. Infatti il federalismo, in sè potrebbe essere il modo migliore di governare un paese fatto di realtà così diverse. Ma il loro è un’altra cosa, è in malafede.E’ il frutto di tante falsità messe in piedi da quattro furbastri che approfittando dell’ignoranza di un popolo ottuso e ignorante, hanno trovato il modo di stare al potere a farsi gli affari propri.

  7. Infatti il federalismo, in sè potrebbe essere il modo migliore di governare un paese fatto di realtà così diverse. Ma il loro è un’altra cosa, è in malafede.E’ il frutto di tante falsità messe in piedi da quattro furbastri che approfittando dell’ignoranza di un popolo ottuso e ignorante, hanno trovato il modo di stare al potere a farsi gli affari propri.

  8. @Gaetano, più che avere in pugno l’Italia hanno in pugno un “signore”, che ha fatto tante di quelle porcate che solo rimanendo al suo posto può evitare il carcere e la vergogna.E questo “signore” paga profumatamente ogni possibile appoggio. CHIAMALI FESSI! Fessi sono i loro elettori, fregati come tutti noi da una falsa politica.

  9. @Gaetano, più che avere in pugno l’Italia hanno in pugno un “signore”, che ha fatto tante di quelle porcate che solo rimanendo al suo posto può evitare il carcere e la vergogna.E questo “signore” paga profumatamente ogni possibile appoggio. CHIAMALI FESSI! Fessi sono i loro elettori, fregati come tutti noi da una falsa politica.

Lascia un Commento