Ferrara ha deciso: troppo scomodi i grandi studios di Saxa Rubra. Meglio il famoso e tecnologico studio 4, più comodo per lui, ma che verrà smantellato. Al costo di milioni di euro per la Rai e con un danno all'informazione scientifica, storica e culturale del servizio pubblico.

Piero Angela addio per far posto a Ferrara

Ci mancava solo questo. Non bastava lo sfregio di mandare in onda i monologhi di un dipendente in tutto per tutto del Presidente del Consiglio nello spazio che un tempo fu di Enzo Biagi, pagato per disinformare e difendere porcate e indecenze del suo padrone; ora salterà anche il famoso Studio 4, quello dove da anni Piero Angela (tanto per citare il più famoso) gira Super Quark con l’ausilio di tecnologie avanzatissime e all’avanguardia che hanno portato la Rai a competere con la Bbc e alle televisioni private Usa nel campo dell’informazione storica, scientifica e culturale.

Ebbene, quello studio, rivela Il Fatto Quotidiano, è destinato ad essere smantellato per far posto ai 7 minuti di monologo di Giuliano Ferrara: l’ex-comunista, a cui erano stati proposti gli studi ben più grandi di Saxa Rubra, ha insistito per avere quelli centralissimi in via Teulada 66, dove appunto c’è il famoso Studio 4. Sarebbe infatti troppo scomodo per lui e per i suoi eventuali ospiti raggiungere gli studios che la Rai gli avrebbe messo a disposizione.

Si smantella dunque un polo di avanguardia della televisione di Stato (distruggendo anni di investimenti continui, di ricerca) per trasformarlo in uno studio di registrazione convenzionale corrispondente alle comodità geografiche dell’ex-comunista craxian-berlusconiano.

Settimana scorsa avevamo lanciato una petizione, denunciando il vergognoso ritorno in Rai di Ferrara. La rilanciamo, sperando che accada nel frattempo qualche fatto politico straordinario (e provvidenziale) che blocchi questa follia. Ferrara, che presumibilmente non guarderà nessuno, costerà alle tasche degli Italiani milioni di euro di mancata pubblicità, di smantellamento di studios all’avanguardia… soprattutto, costerà alla dignità di un servizio pubblico sempre più ridotto a fare da cane da riporto e da polo di disinformazione di un Imperatore in decadenza.

Commenta con il tuo account Facebook

About Pierpaolo Farina

Classe 1989, milanese, blogger, sociologo, scrittore. Nel 2009 ho creato enricoberlinguer.it, nel 2010 il blog Qualcosa di Sinistra. Sono il padre di WikiMafia - Libera Enciclopedia sulle Mafie, co-fondata nel 2012 insieme a Francesco Moiraghi. Nel 2013 ho scritto il libro "Casa per Casa, Strada per Strada". Nel 2014 mi sono laureato in Scienze Sociali con una tesi su Mafia e Capitalismo con Nando dalla Chiesa. Nel 2015 ho dato vita a MafiaMaps, prima app antimafia. Scrivo per riviste scientifiche, mi occupo di comunicazione politica e social media. Last but not least, fotografo con Sophie, la mia Canon 6D.

Check Also

#RenziSalvini, due facce dello stesso degrado

Non che ce ne fosse bisogno, ma il confronto televisivo tra Matteo Renzi e Matteo …

38 comments

  1. Stefano Balestrelli via Facebook

    sempre di mondo animale si tratta

  2. non basta la merda che ci rifilano ogni giorno in TV??adesso ci mettono pure quest’altro stronzo…..

  3. e comunque stiamo sempre a guardare, poi ci lamentiamo che il mondo ci ride addosso.

  4. Anche perchè grasso come è ha bisogno di m olto spazio!!

  5. ma come? adesso ci levano anche Piero Angela questi maiali? ma si fa? è da quando ero piccina che lo vedo da il mondo di Quark etc, sono in crisi…

  6. be sicuramente a ferrara gli serve spazio x far entrare qul sacco di m…a che è

  7. FERRARA è una bellissima città che ha come unico difetto l’omonimia con l’osceno panzone di cui sopra…e tutte le volte che vado a Ferrara mi vien mal di stomaco ma non per i cappellacci, perchè mi ricorda l’orrendo Giuliano….e poi mi rammenta del SUPPOSTARO Sgarbi ( suppostar in dialetto Ferrarese è il farmacista) e mai parola fu più adatta per il dr. Sgarbi difatti la supposta è per definizione una bassa insinuazione, come lui.

Lascia un commento