La prescrizione breve non cancellerà la vostra infamia

Berlusconi dice di non saperne nulla, ma risulta strano che il cesarista per eccellenza ne sia all’oscuro. In queste poche ore, molti giornali battevano la notizia del disegno di legge presentato dall’onorevole Luigi Vitali, Pdl, che farebbe sì che il giudice debba prevedere sempre le attenuanti generiche per incensurati e imputati over 65, accorciando così i tempi di prescrizione.

Il fido avvocato del premier, Niccolò Ghedini, ha subito precisato che tale proposta è frutto di un singolo parlamentare, facendo così eco al suo capo, poiché il ddl non era stato discusso nella Consulta Giustizia del Pdl. Per una volta ci avrebbe fatto piacere sentire delle scuse sul fatto che una tale norma potesse essere una porcata bella e buona, come tante ad uso e consumo del Cavaliere.

Ghedini ha anche detto che avrebbe fatto pressioni sul deputato per il ritiro del ddl, che avrebbe causato, come poi è successo, polemiche dalle opposizioni. Questo fa emergere come il nostro Governo intenda la Giustizia, come equilibrio fra ciò che può essere permesso dai suoi sgherri e ciò che urterebbe eccessivamente la morale pubblica. Finché il tiro è basso, tanto vale andare avanti, se si alza troppo, tanto vale dire: “abbandoniamo, non vogliamo polemiche”, senza tener di buon conto eventuali rettifiche sull’abominio delle proposte, con tanto di scuse.

Questa è l’ennesima prova di un governo che si regge in piedi solo per il disbrigo degli affari correnti… degli affari correnti del suo Presidente del Consiglio.

Commenta con il tuo account Facebook

Giorgio Pittella

Sono nato a Milano un anno e mezzo prima della caduta del Muro di Berlino, da genitori lucani portandomi nell sangue le diverse percezioni della penisola. Da sempre appassionato di politica, vengo insignito del titolo di "sindacalista" sin dalla quinta elementare e "comunista" sin dalle materne, quando le maestre scrutano preoccupate un mio disegno sui funerali di Berlinguer, con falce e martello ben in vista. Ho coniugato la mia passione con i miei studi, iscrivendomi alla Facoltà di Scienze Politiche di Milano, e scrivendo per Qds. Da sempre appassionato di giornalismo, specialmente quello d'inchiesta. Vedo calare drasticamente la mia media voti alle scuole medie dopo un articolo nel giornalino di classe in cui accusavo la prof. di religione di valutare secondo simpatie e antipatie, venendo così meno ai buoni principi cristiani. Tra le mie altre collaborazioni, ho scritto di politica per il sito web di una web-radio e ho scritto per un web-giornale universitario. Sono anche molto appassionato di storia, di filosofia, di arte e di musica e sfegatato tifoso juventino

22 commenti

  1. mi sento veramente soffocare da tutta questa melma che ci sovrasta!

  2. A Renzo,anche a me piacerebbe vedere uomini e donne in piazza ma cosa c’entra la bellezza o l’età,le motivazioni………. ce ne sono tante che cercano di calpestare e che nessuno ci aiuta a difendere se non lo facciamo noi donne!!!!!!!!!!!!!

Lascia un Commento