La Moratti riscopre i disabili solo in campagna elettorale

Hai partorito un disabile? La Moratti ti premia

Stamattina il Comune di Milano invia una lettera indirizzata a mia sorella in cui Giampaolo Landi di Chiavenna, Assessore alla Salute del Comune di Milano invita i genitori al Premio “La Salute a Milano è un impegno in Comune” in cui, in presenza del Sindaco Letizia Moratti, premierà i Genitori presenti, le Associazioni, gli Operatori per l’impegno dedicato alle persone con disabilità.

La domanda lecita che mi sono posto è:  è di buon gusto premiare un genitore che ha partorito un figlio disabile? E’ di buon gusto premiare i genitori “per l’impegno dedicato alle persone con disabilità”? E’ il premio per non aver lasciato i figli sul Monte Taigeto, come solevano fare gli antichi spartani con i figli deformi? O è semplicemente una squallida forma di campagna elettorale pagata con i soldi del contribuente?

Qualcosa di Sinistra seguirà la vicenda nei prossimi giorni e pubblicherà eventuali aggiornamenti sugli sviluppi

Commenta con il tuo account Facebook

Giorgio Pittella

Sono nato a Milano un anno e mezzo prima della caduta del Muro di Berlino, da genitori lucani portandomi nell sangue le diverse percezioni della penisola. Da sempre appassionato di politica, vengo insignito del titolo di "sindacalista" sin dalla quinta elementare e "comunista" sin dalle materne, quando le maestre scrutano preoccupate un mio disegno sui funerali di Berlinguer, con falce e martello ben in vista. Ho coniugato la mia passione con i miei studi, iscrivendomi alla Facoltà di Scienze Politiche di Milano, e scrivendo per Qds. Da sempre appassionato di giornalismo, specialmente quello d'inchiesta. Vedo calare drasticamente la mia media voti alle scuole medie dopo un articolo nel giornalino di classe in cui accusavo la prof. di religione di valutare secondo simpatie e antipatie, venendo così meno ai buoni principi cristiani. Tra le mie altre collaborazioni, ho scritto di politica per il sito web di una web-radio e ho scritto per un web-giornale universitario. Sono anche molto appassionato di storia, di filosofia, di arte e di musica e sfegatato tifoso juventino

Lascia un Commento